Contenuto sponsorizzato

Si stacca un masso e centra un'auto, grande spavento in Valle di Cembra

L'incidente è avvenuto poco dopo le 11 all'altezza dell'abitato di Mosana. Sul posto i vigili del fuoco volontari di Giovo e il corpo di Lavis, ambulanza e carabinieri. Il geologo sul posto per verificare lo stato della parete rocciosa

Pubblicato il - 19 dicembre 2017 - 12:31

GIOVO. Grande paura nella tarda mattinata di oggi, poco dopo le 11, lungo la strada statale 612 in Valle di Cembra, quando una vettura è stata centrata in pieno da un masso, che si è staccato a causa delle piogge della scorsa settimana, ma soprattutto di gelo e disgelo di queste giornate.

 

La vettura stava regolarmente procedendo in direzione Lavis, quando circa 200 metri dopo l'abitato di Mosana, un masso tra i 7 e gli 8 chili si è staccato dalla parete rocciosa per colpire in pieno il parabrezza dell'Opel.

 

Immediato l'allarme e sul posto si sono subito portati i vigili del fuoco volontari di Giovo e il corpo di Lavis in supporto con pinze idrauliche, i carabinieri, il servizio gestione strade della Provincia e i soccorsi. Fortunatamente il conducente della vettura se l'è cavata con qualche livido e un bel po' di spavento, ma senza gravi conseguenze. 

 

La strada è attualmente transitabile al traffico veicolare, mentre sul luogo dell'incidente si sta portando il geologo per effettuare i rilievi e verificare lo stato della parete rocciosa per decidere l'eventuale chiusura della strada per consentire le manutenzioni del caso.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 ottobre - 11:45

I due consiglieri provinciali hanno sfoderato uno l'immagine del Grinch l'altro quella trita e ritrita del ''sindacalista di sinistra'' ma il capolavoro è dell'assessore al turismo che parla di ''danno enorme per l'economia della città di Trento e per l'immagine dell'intero Trentino''. Proprio lui autore della legge sulle chiusure domenicali nel momento dove serviva spingere al massimo l'economia e che ha direttamente bollato Trento e molte altre località come ''non turistiche''

20 ottobre - 11:25

Le due deputate pentastellate Doriana Sarli e Carmen Di Lauro sono riuscite "dopo quasi dieci ore di attesa" a entrare nel centro del Casteller. Giunte per "constatare la situazione dei 3 orsi", si erano viste negare l'accesso dalla Provincia e dai gestori, rivolgendosi allora ai carabinieri di Trento. "Abbiamo verbalizzato una denuncia. Gli orsi stanno bene ma gli spazi sono inadeguati. Devono essere liberati"

20 ottobre - 11:57

Il bollettino Coronavirus dell'Azienda sanitaria altoatesina conta oggi ben 209 casi in più. Un numero altissimo, mai registrato in 24 ore. Il tasso contagi/tamponi schizza così all'11,5%, con un bilancio provvisorio che cresce e supera i 5000 contagiati da inizio epidemia

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato