Contenuto sponsorizzato

Una nuova campana per la Torre civica e la ''Renga'' tornerà ad essere visibile ai cittadini

I lavori di restauro della Torre inizieranno intorno al 10 gennaio 2018 e dureranno circa sei mesi

Pubblicato il - 05 dicembre 2017 - 18:08

TRENTO. La campana del “Renga” tornerà la prossima estate all'interno della Torre Civica di Trento dalla quale era stata prelevata a seguito dell'incendio che l'aveva danneggiata il 4 agosto del 2015. Non potrà più suonare ma la Soprintendenza ne ha riconosciuto il valore storico artistico del bronzo settecentesco. Per la torre sarà quindi realizzata una nuova campana.

 

Ad affermarlo sono stati oggi l'assessore comunale Italo Gilmozzi e l'architetto Daniela Tessarin.

 

La “Renga” maffeiana, attualmente conservata presso il magazzino comunale, misura 133 cm di diametro e 114,5 di altezza (137,5 se si considera anche la corona) e pesa ca. 1500 kg. Presenta una decorazione di gusto “barocco”, con una corona formata da una treccia piatta semplicemente modanata. Sarà posizionata all'ottavo piano della torre, visibile ai futuri visitatori, e non sarà più possibile estrarla.

 

La Giunta comunale ha approvato la realizzazione di una campana “moderna” di dimensioni e tonalità analoghe all'originale (Re bemolle). Per quanto riguarda il “progetto artistico” la nuova campana si ispira all'antica, riproponendo su un lato l'attuale stemma del Comune di Trento con l'aquila di S. Venceslao e - come tradizione - sul lato opposto lo stemma della fonderia mentre la fascia ornamentale della corona riprende in chiave contemporanea la treccia presente sulla campana antica. Nella fascia che corre intorno alla bocca della campana si propone di apporre due semplici iscrizioni in latino, legate all'evento che determinato il danneggiamento della torre e la perdita della campana antica

 

I lavori di restauro della Torre inizieranno intorno al 10 gennaio 2018 e dureranno circa sei mesi.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.05 del 26 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 ottobre - 18:22

Le strategie adottate dai presidenti di Provincia di Trento e Bolzano sono differenti, dopo che il Dpcm ha introdotto la misura di convertire la didattica al 75% in dad per le scuole superiori. Mentre Trento ha deciso di tirare dritto, proseguendo con la presenza (e non risolvendo affatto la questione dell'affollamento dei mezzi pubblici), Bolzano dà avvio questa settimana nelle secondarie di secondo grado al 50% delle lezioni in remoto

27 ottobre - 17:08

Un trend in decisa crescita rispetto a ieri (113 positivi e 11,5%) e quattro volte superiore ai numeri comunicati nel corso del week end: il dato si è attestato tra il 5% e il 6%. Ci sono 89 persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero con 5 pazienti in terapia intensiva. Altre 11 classi in isolamento e 33 nuovi casi tra gli studenti

27 ottobre - 17:56

Le nuove disposizioni consentono le visite alle persone ospiti che risiedono in stanza singola. Possono essere presenti un massimo di 2 persone per volta. Inoltre, durante le visite, dotati di mascherina chirurgica e con mani disinfettate, è possibile un contatto corporeo con l’ospite. Ecco cosa cambia tra trasporti e case di riposo

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato