Contenuto sponsorizzato

Vende su facebook merce griffata, da Armani a Woolrich, ma è tutto 'taroccato', nei guai un senegalese

Sequestrati oltre 300 prodotti. Nel corso della perquisizione nell'abitazione le fiamme oro hanno anche scoperto un tunisino privo di documenti: irregolare in Italia e già respinto nel 2015 in Sicilia, dovrà rispondere anche per aver fornito false generalità

Pubblicato il - 23 dicembre 2017 - 07:27

TRENTO. Vendeva di tutto. Giubbotti, scarpe e borsette, ma anche felpe e maglioni, portafogli, magliette e cinture. Tutto griffato. Da 'Moncler' a 'Colmar', 'Prada', 'Napapjri', 'Woolrich', 'Gucci', 'Burberry' e 'Chanel', così come 'Armani', 'Adidas', 'Fred Perry' e 'Nike'. L'assortimento era ampio, peccato fosse tutto 'taroccato'.

 

Nei guai un senegalese, denunciato per la vendita di 302 prodotti contraffatti. Questo il risultato dell'operazione messa a segno dalla guardia di finanza, che in questo 2017 hanno sequestrato 3.452 beni tra merce contraffatta e quella priva delle certificazioni di garanzia per ventotto persone segnalate all'Autorità giudiziaria. Il tutto a difesa del settore del 'Made in Italy'. 

 

L'indagine prende le mosse da internet. Il senegalese, residente a Trento, proponeva infatti su facebook diversi capi e accessori d'abbigliamento delle principali marche.

Le forze dell'ordine hanno quindi ottenuto un mandato per perquisire l'abitazione: il bilancio è il sequestro di 144 giubbotti82 scarpe28 borsette, 36 tra felpe e maglioni, 1 portafoglio, 7 magliette e 4 cinture contraffatte.

 

A farne le spese anche un tunisino: nel corso delle operazioni di perquisizione in un altro immobile nella disponibilità dell'indagato le fiamme gialle hanno infatti sorpreso un uomo privo di documenti. 

 

Le forze dell'ordine hanno quindi incrociato le banche dati e la comparazione fotodattiloscopica: il tunisino era già stato respinto nel 2015 in Sicilia sotto altre spoglie. Oltre che per aver violato le normative rispetto all'ingresso e soggiorno in Italia, deve rispondere anche per aver fornito false generalità.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 dicembre - 18:30

Il Trentino chiede date certe al Governo e ribadisce la sua volontà di aprire gli impianti, ovviamente ai turisti prima che ai residenti. Intanto però oggi si contano altri 8 morti e il totale della seconda ondata sale a 257 mentre le persone in terapia intensiva restano 44 

01 dicembre - 19:16

Da oggi tutti i pazienti oncologici che hanno la necessità di sottoporsi alle sedute di chemioterapia, ma anche di ricevere supporto psicologico, devono recarsi al Santa Chiara. "Il tema sanità è sempre stato cavalcato delle varie forze politiche di governo e quando nel 2018 sentivo parlare di cambiamento mi chiedevo a che cosa si alludesse. Ora l’ho capito: cambiamento per la Giunta significa togliere servizi, significa risparmiare, significa tagliare, significa sanità Trento-centrica"

01 dicembre - 19:49

Sono 450 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 44 pazienti sono in terapia intensiva e 52 in alta intensità. Sono stati trovati 156 positivi a fronte dell'analisi di 2.026 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 7,7%

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato