Contenuto sponsorizzato

Adunata nazionale degli alpini, l'11 e il 12 maggio chiuse le scuole di Trento

Il provvedimento deciso dalla provincia per ridurre la minimo i disagi alle famiglie 

Pubblicato il - 17 marzo 2018 - 19:07

TRENTO. Dopo la decisione presa dai dipartimenti universitari di sospendere le lezioni durante l'Adunata Nazionale degli Alpini a interrompere l'attività didattica, venerdì 11 e sabato 12 maggio, saranno tutte le scuole dell'infanzia, primarie, secondarie e negli istituti di formazione professionale, sia provinciali che paritari, del Comune di Trento.

 

Tra l'11 e il 13 maggio il capoluogo ospiterà la novantunesima Adunata degli Alpini, evento che richiamerà, sia in città che nell'intera provincia, alcune centinaia di migliaia di partecipanti e accompagnatori.

 

Considerato lo straordinario afflusso di persone e il prevedibile conseguente impatto sulla circolazione, sui trasporti, sui normali ritmi di vita della città, si è deciso di adottare questo provvedimento anche per ridurre i possibili disagi per le famiglie.

Venerdì 11 maggio rimarranno chiusi anche gli uffici della Provincia autonoma di Trento e il personale dovrà fruire di ferie obbligatorie.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 11 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

12 novembre - 13:53

In 10 anni spesi oltre 1,6 milioni di euro per borse di studio e contributi per soggiorni studio all'estero in favore dei figli di personale tecnico e amministrativo e dei collaboratori esperti linguistici. Per l'accusa, questi sussidi, sono stati erogati in maniera illegittima provocando un danno erariale, pertanto a risponderne sono stati chiamati due dipendenti dell'Università che hanno sottoscritto l'accordo in questione 

12 novembre - 13:12

E' avvenuto sull'Altopiano della Vigolana, dove il giovane risiedeva. Pedinato dai finanzieri, è stato fermato e ha tentato la fuga. La perquisizione dell'auto e della casa hanno così portato al rinvenimento di 7 etti di fumo, 15mila euro e due lingotti d'oro. Il soggetto era stato protagonista dell'efferato pestaggio di un militare al di fuori di un noto locale valsuganotto. Arrestato

12 novembre - 05:01

“Bene, è arrivata una nuova pollastrella” , sono queste le parole che Hope (nome di fantasia per motivi di sicurezza) ha sentito la mattina che ha capito di essere stata venduta alla mafia nigeriana. Aveva appena 18 anni quando è successo. E' stata costretta a spogliarsi, a farsi valutare come un oggetto all'asta da Madame, colei che si occupa del business nigeriano. Poi è finita sulla strada

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato