Contenuto sponsorizzato

Allarme ordigni bellici a San Michele, droni a sorvolare l'area e artificieri pronti al disinnesco, ma sono vecchi estintori

Gli operai impegnati nella bonifica per realizzare il metanodotto danneggiano un estintore: fuoriesce subito gas e polvere bianca come per gli ordigni della prima guerra mondiale. Mobilitazione dell'unità di emergenza, ma è un falso allarme

Di Luca Andreazza - 24 gennaio 2018 - 18:01

SAN MICHELE ALL'ADIGE. Dopo il falso allarme di ieri all'ex asilo di via Manzoni (Qui articolo), il copione si è ripetuto oggi. Nessuna telefonata anonima, ma gli operai impegnati nell'area di bonifica per la realizzazione del nuovo metanodotto hanno trovato quelli che avevano le sembianze di ordigni bellici. Alla fine tutto si è ridimensionato e il materiale si è rivelato essere degli estintori a polvere databili a cavallo tra gli anni '30/'40.

 

L'allarme è scattato nel primo pomeriggio, quando nel manovrare le ruspe nella zona che costeggia la linea della ferrovia Trento-Malè e sotto il cavalcavia che collega Grumo e Mezzocorona, poco distante dall'ingresso dell'A22, gli operai hanno danneggiato un estintore dal quale è immediatamente fuoriuscito gas e polvere bianca, un 'comportamento' e un aspetto molto simile agli ordigni bellici in uso nella prima guerra mondiale.

Queste le motivazioni che hanno portato le forze dell'ordine a non lasciare nulla al caso e intervenire con la massima cautela per esaminare il grado di pericolosità di quanto trovato. Sul posto si sono portati i carabinieri, i vigili del fuoco permanenti di Trento, ma anche il corpo dei volontari di San Michele e l'ambulanza, quindi sono arrivati anche gli artificieri

 

Dopo analisi e controlli approfonditi, anche tramite il sorvolo dell'area con i droni del nucleo dei pompieri del capoluogo, l'allarme è rientrato. Gli ultimi rilievi hanno tolto ogni dubbio: quanto rinvenuto altro non è se non alcuni estintori a polvere molto vecchi. Un secondo evento, fortunatamente un altro falso allarme, che dimostra però la velocità d'azione e la precisione delle unità di emergenza territoriali.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 luglio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 luglio - 19:27

Dopo la boutade di Sgarbi che aveva definito il planetario “tre palle su un prato” ecco la mossa del Muse che incassa già alcuni endorsement importanti come quello dell’astronauta Samantha Cristoforetti: “Evento importante per la città di Trento e non solo”. Lanzinger: “Un unicum per tecnologia e innovazione”

21 luglio - 12:18

La storia della squadra di calcio che è diventata un esempio di inclusione e dialogo interculturale vista attraverso gli occhi di Youness Et-tahiri che per un anno ha giocato con il team di Trento e che adesso sta per trasferirsi in un altro club, ma che fa sapere: “Questo è solo un arrivederci”

21 luglio - 19:00

Il consigliere dei Verdi non ha votato il Prg ed è uscito dall'aula puntando il dito contro la maggioranza che ha accettato l'emendamento arrivato dai banchi della minoranza. "In una fase di cambiamenti climatici enormi, dove lo zero termico si alza sempre più e noi insistiamo con le politiche turistiche legate allo sci in luoghi che fra 10/15 anni non avranno più le condizioni per avere la neve"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato