Contenuto sponsorizzato

Botte e calci in pieno centro, maxi rissa a Ponte Arche

Protagonisti tre residenti del posto che si sono picchiati in pieno giorno sotto gli occhi allibiti di bambini, famiglie e passanti

Pubblicato il - 27 aprile 2018 - 15:47

COMANO TERME. Grande spavento ieri intorno alle 18 quando tre persone hanno cominciato a picchiarsi selvaggiamente nel centro di Ponte Arche. Pugni e calci davanti a bambini, famiglie, passanti allibiti per quanto stava accadendo. I tre sono tutti conosciuti alle forze dell'ordine e stavano litigando per questioni private. 

 

 

La rissa è scoppiata nei pressi della stazione degli autobus. I tre si sono inseguiti, scalciati, invadendo nella colluttazione anche la sede stradale dove le vetture in transito necessariamente hanno dovuto rallentare e fermarsi per non travolgerli. Numerose sono state le segnalazioni di residenti, commercianti e passanti giunte alla centrale unica 112 e solo l'intervento di una pattuglia della polizia locale delle Giudicarie ha permesso di evitare che la situazione degenerasse nei pressi della locale farmacia dove sono stati intercettati i 3.

 

Le indagini, anche grazie all’acquisizione delle immagini del sistema di videosorveglianza comunale e delle testimonianze di persone presenti sul posto, hanno consentito di identificare chiaramente gli autori della rissa. Si tratta di tre uomini I.T. di 48 anni, F.T. di 26 anni e M.O. 42 anni tutti residenti in zona e noti alle forze dell’ordine. I tre verranno deferiti dalla Polizia Locale alla Procura della Repubblica di Trento per il reato di rissa.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.22 del 09 Dicembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

10 dicembre - 05:01

La nuova Giunta della provincia di Trento non ha mai nascosto la sua contrarietà per dei progetti ritenuti troppo ''calati dall'alto'' anche se il calo delle risorse pubbliche impone delle scelte. In Trentino, tra l'altro, ci sono poco quasi 70 Comuni con meno di 1.000 abitanti contro una quindicina in Alto Adige eppure Kompatscher ha scelto (e ottenuto di finanziare) una strada opposta a quella trentina

10 dicembre - 09:03

L'incidente è avvenuto ieri pomeriggio. Il giovane si trovava in Val Badia con altri amici per trascorrere una giornata sulla neve 

10 dicembre - 08:10

La donna è stata trasferita al reparto di rianimazione dell'ospedale Santa Chiara di Trento. Il personale della centrale operativa di Trentino Emergenza ha guidato gli astanti nelle prime manovre di rianimazione 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato