Contenuto sponsorizzato

Dramma al lago, un uomo trovato senza vita

Secondo le prime ricostruzioni e viste le ridotte dimensioni del lago si tratterebbe di un incidente. Tra le ipotesi un malore. Sul posto i vigili del fuoco volontari di Pergine, i sommozzatori e i carabinieri

Pubblicato il - 28 maggio 2018 - 17:45

PERGINE. Un uomo è stato trovato senza vita. Il suo corpo è stato trovato nelle acque del lago di Restel in località Viarago

 

Il lago, che si trova all'interno di un biotopo, è posizionato a 885 metri sul livello del mare nel territorio del Comune di Pergine, è lungo una trentina di metri e poco profondo.

 

L'allarme è scattato intorno alle 15 e sul posto si sono portati i soccorsi, ambulanza e elicottero, i vigili del fuoco volontari di Pergine, i sommozzatori dei pompieri permanenti di Trento e i carabinieri per effettuare i rilievi e ricostruire la dinamica.  

 

Gli uomini del nucleo speleo alpino fluviale sono riusciti a recuperare il corpo, mentre il personale sanitario non ha potuto far altro che constatare il decesso della persona.

 

Secondo le prime ricostruzioni e viste le limitate estensioni e profondità del lago, l'evento sarebbe accidentale e non si tratterebbe quindi di un gesto estremo.

 

Le cause dell'incidente sono ancora da chiarire, sono ancora diverse le ipotesi al vaglio delle forze dell'ordine tra un malore, ma anche l'uomo che potrebbe essere scivolato su qualche sasso oppure che potrebbe essere caduto nel corso della passeggiata lungo i percorsi che circondano la zona. 

 

Sono, infatti, diversi i sentieri e le strade sterrate che si sviluppano intorno al piccolo lago, costituito sulle sponde da sassi di frana, che inoltre è molto conosciuto per la ricca presenza di fauna ittica.

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.35 del 11 Dicembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

12 dicembre - 05:01

A sinistra sembra cominciato il gioco più amato di quest'area politica: la tafazziana scissione. Il partito di Boato e Coppola probabilmente conta di sfruttare l'onda lunga dei movimenti ambientalisti in Europa ma proprio nome e simbolo rischiano di renderli poco attrattivi e di legarli a vecchie logiche. Molto dispiaciuto il presidente di Futura: ''Non sarà una lista in più a darci maggiore chance di vittoria''

11 dicembre - 19:46

Il versamento a Fratelli d'Italia è apparso nell'ultima inchiesta fatta dall'Espresso. L'attuale presidente dell'associazione è Sergio Berlato, ex Alleanza Nazionale e eletto in Europarlamento quest'anno con Fratelli d'Italia. L'ex presidente dei cacciatori è stata eletta nel 2018 in Parlamento sempre con il partito della Meloni 

11 dicembre - 16:21

Il sindacato si scaglia contro il disegno di legge sponsorizzato da Fugatti “Ritorsioni della provincia verso i familiari dei condannati”. Qualora la norma fosse approvata la Fiom fa appello al governo nazionale “affinché blocchi questo gravissima e insensata deriva della democrazia”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato