Contenuto sponsorizzato

Incidenti in Valsugana e a Rovereto, traffico in tilt questo pomeriggio in diverse strade trentine

In Valsugana, nella zona di Cirè, si è verificato uno scontro camion moto mentre a Rovereto, in zona Sant'Ilario, coinvolti un'auto e un camion 

Pubblicato il - 05 luglio 2018 - 18:39

PERGINE. Dopo l'incidente mortale avvenuto a Predazzo, sono altri due gli scontri avvenuti nelle ultime ore nelle strade trentine. Il primo è successo, ancora una volta, sulla statale della Valsugana all'altezza dell'Agip di Cirè. A scontrarsi, in questo caso sono stati una moto e un camion.

 

Il centauro è finito violentemente a terra. Sul posto si sono portati immediatamente i soccorsi sanitari con un'automedica e l'ambulanza. La persona alla guida della moto è stata trasportata d'urgenza all'ospedale Santa Chiara.

 

Gravi ripercussioni si sono riversate sul traffico con colonne e rallentamenti. In prossimità dell'incidente le auto sono state fatte deviare all'interno del distributore di benzina.

 

Un altro incidente, meno grave, è avvenuto sempre nel pomeriggio a Rovereto nella zona di Sant'Ilario. Anche in questo caso ad essere coinvolto è un camion che si è scontrato con un'auto. I due feriti sono stati trasportati al pronto soccorso di Rovereto.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

17 novembre - 13:23

Ecco quali sono le strade chiuse in provincia di Trento e il livello neve sui diversi territori. Fiumi monitorati con Brenta e Leno osservati speciali (anche se i momenti di piena sono stati venerdì notte con portate anche dieci volte superiori al normale)

17 novembre - 13:44

L’incidente è avvenuto poco dopo le 19e30 di ieri, all’altezza di un incrocio che permette di immettersi nella Strada provinciale 34. Nello scontro sono rimasti coinvolti due veicoli, il ferito più grave risulta essere un 33enne

17 novembre - 05:01

Il disegno di legge voluto da Fugatti prevede, per chi ha ricevuto condanne superiori ai 5 anni, l’impossibilità di fare domanda per un alloggio Itea e la rescissione del contratto per coloro che già sono destinatari di un’abitazione, lo stesso principio lo si vorrebbe estendere a tutti i componenti del nucleo famigliare. Dura replica di Ianeselli: “C’è odore di incostituzionalità le famiglie dovrebbero essere aiutate non sbattute sulla strada”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato