Contenuto sponsorizzato

Le macchine del Comune parcheggiano dove non si può, addirittura una davanti all'altra

Nel posteggio del Top Center sono stati fotografati questo pomeriggio due mezzi dell'amministrazione, con tanto di simboli del Comune di Trento, parcheggiati nella stradina che serve al cambio di corsia e i cittadini le hanno subito fotografate 

Pubblicato il - 04 aprile 2018 - 18:45

TRENTO. Sono state fotografate nel pomeriggio nel parcheggio sopraelevato del Top Center. Sono due mezzi del Comune lasciati in mezzo alla stradina dedicata al cambio di corsia nel posteggio del centro commerciale. Le foto ce le hanno mandate dei cittadini che hanno avuto problemi di traffico proprio a circolare nel parcheggio sopraelevato.

 


 

Le foto non sono proprio educative perché bloccano chiaramente il transito (anche se entrambe le corsie sono aperte anche a nord e a sud, va detto e quindi nessuno rischiava di restare completamente imbottigliato) tra le due corsie. Potranno anche essere state lasciate lì per pochi minuti (ci dicono di no) ma sta di fatto che due mezzi con il simbolo del Comune parcheggiati laddove non è consentito non mandano un bel messaggio ai cittadini che arrabbiati le hanno fotografate scrivendoci "perché noi dobbiamo rispettare le regole e loro no?".

 

 


 

Nei palazzi sopra il Top Ceneter si trovano diversi uffici comunali e a volte ci sono problemi di posteggio ma ciò non giustifica un tale comportamento. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 gennaio - 05:01

Antonio Ferro ha spiegato che una persona dopo aver ricevuto la prima dose ha registrato delle "parestesie" poi rientrate. Il direttore: "I benefici della vaccinazione sono senz'altro più importanti e rilevanti rispetto alle controindicazioni"

18 gennaio - 19:13

Sono 333 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 46 pazienti sono in terapia intensiva e 45 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 14 decessi di cui 9 in ospedale

18 gennaio - 17:39

Le Stelle alpine prendono in considerazione l'ultima analisi di Bassi, il quale ha esaminato i dati contenuti negli indicatori dei report settimanali dell'Iss. La lettera del segretario politico del Patt: "Il governo della Provincia è in qualche modo responsabile del ritardo nella comunicazione dei dati a Roma? E se così non fosse cosa intende fare, presidente Fugatti, per correre ai ripari e ripristinare la verità?"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato