Contenuto sponsorizzato

Mamma e due figlie escono di strada e precipitano per 30 metri ma le cinture le salvano

L'auto stava scendendo da Stenico verso Ponte Arche quando a causa del violento acquazzone ha perso aderenza e ad un tornante è uscito di strada

Foto ilDolomiti
Di Luca Andreazza e Luca Pianesi - 04 aprile 2018 - 17:19

PONTE ARCHE. Sono state salvate dalle cinture di sicurezza, nonostante i 30 metri di volo che hanno fatto uscendo di strada. A bordo del mezzo una signora di 44 anni e le due figlie una di 18 e l'altra di 13 anni. L'auto a bordo della quale si trovavano le tre stava scendendo da Stenico verso Ponte Arche lungo la strada provinciale 249 quando a causa del forte acquazzone che s'è abbattuto sulla zona, poco dopo le 15, ha perso il controllo ed è sbandata finendo fuori strada.

 

Il veicolo si trovava poco prima dell'Hotel Flora e stava affrontando un tornante ma, persa aderenza, è finito giù per la scarpata per una trentina di metri, tra alberi e rami che ne hanno attutito la caduta ma hanno provocato anche ulteriori sbalzi e capitomboli.

 

L'auto finisce fuori strada e precipita per 30 metri

L'auto si è accartocciata in più punti fermandosi a testa in giù ma all'arrivo dei soccorsi le tre stavano incredibilmente tutte bene. Le cinture di sicurezza avevano fatto il loro lavoro e preservando le passeggere e anche la mamma che ne è uscita praticamente incolume. Sul posto si sono portati i Vigili del fuoco di Stenico (che hanno agganciato il mezzo per evitare che scivolasse ancor più a valle), i carabinieri, la polizia locale delle Giudicare e l'elisoccorso che ha portato mamma e figlie al Santa Chiara di Trento, fortunatamente, tutte in buone condizioni. 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 11 luglio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

13 luglio - 05:01

L’assestamento di bilancio presentato dalla giunta Fugatti non convince, Rossi: “Pura propaganda, se poi non si stanziano i fondi le grandi opere rimarranno solo sulla carta, gli unici cantieri che sono stati avviati sono collegati alle opere pensate nella scorso legislatura”. Per gli imprenditori le chiusure domenicali provocheranno la fuga dei consumatori verso Bolzano e il Veneto

12 luglio - 20:06

C’è sconcerto tra i segretari di Cgil, Cisl e Uil che, durante l’audizione in prima commissione del Consiglio provinciale, hanno appreso che la manovra di fatto prevede tagli al bilancio provinciale per 100 milioni di euro sul 2020 e per 200 milioni di euro sul 2021

12 luglio - 18:02

Il totale sul territorio resta così a 5.503 casi e 470 morti da inizio epidemia. La Pat: "Rispetto a ieri migliorano decisamente i dati riferiti al contagio a Covid-19 in Trentino". In Alto Adige sono stati registrati 5 casi di nuova positività

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato