Contenuto sponsorizzato

Mancano soldi al Comune, l'impiegata deve risarcire 26 mila euro

E' successo a Sover. Condannati anche due ex segretari comunali. L'indagine della Guardia di Finanza 

Pubblicato il - 25 gennaio 2018 - 09:59

SOVER. Rendicontava in modo confuso l'attività, non giustificava le spese e non effettuava i riversamenti in tesoreria delle somme di denaro di cui aveva il maneggio. A finire nei guai, con l'accusa di peculato e falso pubblico,  è l'ex economa del comune di Sover che la Corte dei Conti ha condannato a pagare oltre 26 mila euro per gli ammanchi che avrebbe procurato all'amministrazione. Un situazione venuta poi a galla anche grazie agli accertamenti della Guardia di Finanza in alcune operazione fra il 2010 e il 2015.

 

Tutti soldi, secondo l'accusa, che invece di finire nelle casse del comune  finivano, anche con l'utilizzo di artifizzi contabili, finivano nelle tasche dell'economa. 

 

Con la donna, però, a finire nei guai e chiamati a risarcire sono stati anche due ex segretari comunali. Al loro è stato contestata la mancanza di un adeguato controllo delle attività contabili e del personale. Un condotta di responsabilità sussidiaria alla determinizione del danno.  

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 maggio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
18 maggio - 16:25
La strategia trentina di puntare forte sulle prime dosi a più persone possibili, avviata una quarantina di giorni fa ora costringe a bloccare [...]
Cronaca
18 maggio - 18:26
Il drammatico incidente è avvenuto nel sentiero che porta al Santuario della Madonna della Corona. L'uomo ha perso la vita cadendo per 25 [...]
Politica
18 maggio - 17:23
Da una parte il capogruppo provinciale Claudio Cia, il coordinatore Urso e il senatore De Bertoldi che spiegano: "Disinteresse del partito agli [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato