Contenuto sponsorizzato

Mancano soldi al Comune, l'impiegata deve risarcire 26 mila euro

E' successo a Sover. Condannati anche due ex segretari comunali. L'indagine della Guardia di Finanza 

Pubblicato il - 25 gennaio 2018 - 09:59

SOVER. Rendicontava in modo confuso l'attività, non giustificava le spese e non effettuava i riversamenti in tesoreria delle somme di denaro di cui aveva il maneggio. A finire nei guai, con l'accusa di peculato e falso pubblico,  è l'ex economa del comune di Sover che la Corte dei Conti ha condannato a pagare oltre 26 mila euro per gli ammanchi che avrebbe procurato all'amministrazione. Un situazione venuta poi a galla anche grazie agli accertamenti della Guardia di Finanza in alcune operazione fra il 2010 e il 2015.

 

Tutti soldi, secondo l'accusa, che invece di finire nelle casse del comune  finivano, anche con l'utilizzo di artifizzi contabili, finivano nelle tasche dell'economa. 

 

Con la donna, però, a finire nei guai e chiamati a risarcire sono stati anche due ex segretari comunali. Al loro è stato contestata la mancanza di un adeguato controllo delle attività contabili e del personale. Un condotta di responsabilità sussidiaria alla determinizione del danno.  

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 12 agosto 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Montagna
13 agosto - 10:17
Una delle tante leggende "dolomitiche" narra che i puri di cuore possano scorgere un'anguana nelle acque del lago di Limites: per loro, tuttavia, [...]
Cronaca
13 agosto - 08:24
L'incidente è avvenuto a Isera sulla Strada provinciale 90 attorno all'1.30. Lunghe le operazioni di soccorso e di messa in sicurezza della zona, [...]
Cronaca
13 agosto - 08:53
E' successo nel vicentino e l'uomo è stato trovato dai vigili del fuoco privo di sensi. Inutili purtroppo i tentativi di rianimazione, su posto [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato