Contenuto sponsorizzato

Pauroso incendio devasta un maso, il calore fa esplodere una bombola del gas

E' successo nella notte a Sarentino, sul posto tanti corpi dei vigili del fuoco e l'ambulanza, ma nessun ferito

Pubblicato il - 18 novembre 2018 - 13:24

BOLZANO. Era da poco passata la mezzanotte quando le fiamme si sono sviluppate e in pochi istanti hanno avvolto l'intero maso Kirchsteiger di Sarentino. Immediati i soccorsi, con i vigili del fuoco che hanno mobilitato i Corpi di Campolasta, San Martino e Pennes, raggiunti dal Corpo di Bolzano.

 

Sul posto anche la Croce Bianca, anche se per fortuna non ci sono stati né feriti né intossicati. Durante l'incendio, che ha compromesso tutta la struttura, è scoppiata una bombola del gas. Sulle cause stanno indagando i carabinieri, giunti subito sul posto.

 

L'incendio del maso di Sarentino, le foto

Il maso è andato distrutto e i danni sono ingenti. Grande il lavoro dei pompieri che dopo aver domato le fiamme hanno dovuto mettere in sicurezza la zona. Anche il loro aiuto sarà importante per identificare il punto di innesco che ha portato al rogo

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 settembre - 11:32
Ci sono 1.704 persone in isolamento domiciliare e 55 di queste di ritorno da Croazia, Grecia, Spagna o Malta. Il territorio altoatesino sale a 3.386 casi e resta a 292 decessi da inizio epidemia coronavirus. I dati diffusi oggi
23 settembre - 19:32

Eletto per la prima volta nel 1995, è stato anche presidente del Consiglio comunale. Alle ultime elezioni comunali ha ricevuto 308 preferenze non sufficienti ad essere eletto. "Ora mi dedicherò alle mie passioni che vanno dalla scrittura, la poesia alla fotografia"

23 settembre - 16:52

La Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile ha condotto una ricerca in quasi 50 atenei chiedendo a studenti, professori e personale come cambierebbero le loro abitudini in uno scenario di peggioramento dell'epidemia. Il coordinatore del Gruppo di Lavoro Mobilità della Rus Matteo Colleoni: "Incentiviamo la mobilità attiva"  

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato