Contenuto sponsorizzato

Scovata una parafarmacia ''fantasma'': è riuscita ad occultare al fisco oltre 700 mila euro

L'importo è stato occultato in due anni. Il lavoro di indagine della Guardia di Finanza ha permesso di individuare l'evasione  

Pubblicato il - 14 marzo 2018 - 17:19

RIVA DEL GARDA. Emetteva regolarmente scontrini e ricevute ai propri clienti, senza tuttavia registrali in contabilità, omettendo peraltro di presentare le dichiarazioni fiscali. A finire nei guai è una parafarmacia di Riva del Garda che in due anni è riuscita ad occultare al fisco oltre 700 mila euro.

 

Una parafarmacia “fantasma” che è stata individuata grazie al lavoro di analisi e indagine della Guardia di Finanza.

 

La società è stata individuata attraverso un’analisi di rischio di carattere economico-finanziaria, condotta sulla base degli elementi acquisiti sul territorio e delle informazioni desunte dalle banche dati in uso alla Finanza.

 

Dall’incrocio dei dati sono emerse evidenti anomalie ed in particolare l’assenza di ricavi dichiarati al Fisco. L’attività ispettiva svolta dai Finanzieri ha consentito di constatare che la parafarmacia vendeva i propri prodotti emettendo regolarmente scontrini e ricevute ai propri clienti, senza tuttavia registrali in contabilità, omettendo peraltro di presentare le dichiarazioni fiscali e, di conseguenza, di pagare le imposte dirette e l’Iva dovute.

 

Al termine del controllo tributario, è stata accertata l’omessa contabilizzazione e dichiarazione di ricavi per 673mila euro e un’evasione all’imposta sul valore aggiunto per 105.000 euro.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.31 del 13 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

13 novembre - 19:04

Dopo la storia che abbiamo raccontato di Gianpaolo e Laura sono stati molti i trentini che hanno deciso di offrire il proprio aiuto. Intanto anche oggi hanno trascorso la giornata al freddo. Tra le offerte di aiuto non è mancato anche chi ha deciso di informarsi per pagare una settimana alla coppia in ostello in un B&B dove poter dormire al caldo

13 novembre - 19:56

Il maltempo ha causato sia l’interruzione della fornitura esterna di energia elettrica, necessaria per la trazione dei treni e il funzionamento delle apparecchiature tecnologiche, sia la caduta di alberi sulla linea ferroviaria. Nella giornata odierna si sono registrati non pochi disagi per i viaggiatori, salvo imprevisti la linea dovrebbe essere riattivata nella mattinata di domani

 

13 novembre - 12:44

A esprimere forti perplessità sull'operazione i territori. E arriva la presa di posizione, pubblica, di Simone Santuari, presidente della comunità valle di Cembra a rappresentare anche le preoccupazioni di molti sindaci. Santuari: "Lavoriamo a consolidare il rapporto tra la valle di Cembra e la Rotaliana per cercare di costruire un percorso tra le due Comunità"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato