Contenuto sponsorizzato

Stefanel lascia Trento. Chiude il negozio di via Garibaldi

Il punto vendita era stato aperto attorno al 2005. A chiudere i battenti anche il negozio di Bressanone mentre rimane aperto Bolzano

Di Giuseppe Fin - 16 August 2018 - 20:36

TRENTO. Stefanel abbandona Trento. Il negozio del famoso marchio di moda che si trova all'angolo tra via Garibaldi e piazza Pasi ha deciso di chiudere i battenti. In questi giorni le vetrine sono state tappezzate di manifesti con la scritta “Vendita totale per chiusura negozio” con sconti che vanno dal 30 al 40 per cento.

 

Il punto vendita era stato aperto attorno al 2005 ed ora dopo oltre 10 anni i locali saranno messi a disposizione di altri.

 

Per il marchio Stefanel il 2017 era stato caratterizzato da un importante riassetto societario. Il marchio di abbigliamento veneto ha attuato una significativa razionalizzazione della rete vendita, che ha portato già a chiudere fino a 54 punti vendita monobrand.

 

Ad oggi, il gruppo è presente con circa 350 negozi che hanno l'insegna Stefanel e di questi 127 a gestione diretta.

 

La chiusura del punto vendita di Trento avverrà assieme a quella di Bressanone. Rimarrà operativo invece il negozio di Bolzano dove sarà trasferita anche l'unica dipendente che lavora a Trento.

 

Sul futuro dei locali di via Garibaldi non ci sarebbe ancora nulla di sicuro.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

02 December - 18:25

Il presidente ha annunciato il nuovo documento che dal 3 dicembre cambia le cose e permette nuove libertà per i cittadini. Saltano tutte le restrizioni in più rispetto alla ''normale'' zona gialla. Ecco cosa cambia

02 December - 18:59

Dopo il distretto di Feltre, anche nel resto della provincia di Belluno è arrivata l’Unità speciale di continuità assistenziale, un team di 11 medici che si occupano di seguire i pazienti Covid nelle loro abitazioni, attraverso visite e consulti a distanza. Questo servizio permetterà di alleggerire il lavoro dei medici di famiglia e, dall’altra, assicurerà una minore pressione sugli ospedali

02 December - 17:56

Sono stati analizzati 3.705 tamponi, 278 i test risultati positivi. Il rapporto contagi/tamponi si attesta al 7,5%. Aumenta il numero delle persone ricoverate in ospedale, così come quello in terapia intensiva

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato