Contenuto sponsorizzato

Tragedia a Cavallino, Renzo Righi di Rovereto muore annegato

L'uomo di 75 anni è stato colto da un malore mentre si trovava in acqua da pochi minuti. Inutili di soccorsi e i tentativi di rianimazione 

Pubblicato il - 03 agosto 2018 - 09:01

ROVERETO. Renzo Righi, 75 anni di Rovereto, ieri pomeriggio è morto annegato mentre stava facendo il bagno al lido di Cavallino – Treponti vicino a Jesolo.

 

Secondo le testimonianze delle persone che si trovavano sulla spiaggia, attorno alle 18 l'uomo era in  acqua da pochi minuti quando è stato visto in difficoltà probabilmente a causa di un malore.

 

Ad intervenire immediatamente è stato il servizio spiagge con i bagnini che si sono precipitati in suo soccorso con gli acquascooter.

 

L'uomo è stato portato sulla battigia e sono iniziate le manovre di rianimazione proseguite poi con l'intervento dei sanitari. Purtroppo però per lui non c'è stato nulla da fare.

 

Renzo Righi era molto conosciuto anche nel mondo sportivo soprattutto per gli importanti risultati ottenuti nel mondo dello sci.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.27 del 27 Febbraio
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 marzo - 12:56

Il ministro della salute ha spiegato, durante la presentazione dei dati del Programma nazionale Esiti, la situazione per l'apparato sanitario: da un lato lo sguardo deve andare al domani e al servizio sanitario universale ma dall'altro c'è il problema imminente della pandemia e di una terza ondata che pare sempre più una realtà

01 marzo - 11:09

Kompatscher ha pubblicato alcuni insulti che gli sono stati recapitati via social, l’appello contro odio e fake news: “Informazioni fuorvianti possono portare a decisioni sbagliate e mettono a rischio la coesione e la fiducia che sarebbero necessarie ora per superare la crisi”

01 marzo - 11:10

La notizia è stata confermata dall'Azienda sanitaria altoatesina a il Dolomiti. In Provincia di Bolzano i controlli sulle varianti sono estesissimi e a pochi giorni fa erano già 630 i casi di mutazioni trovati

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato