Contenuto sponsorizzato

Trento, rubano una stecca di sigarette in tabaccheria ma uno dei responsabili viene bloccato e paga. Parapiglia in centro storico

E' successo nel primo pomeriggio di ieri. Uno dei giovani, dopo essere stato bloccato, ha chiesto scusa e pagato le sigarette

Pubblicato il - 25 febbraio 2018 - 08:38

TRENTO. Quattro giovani nel primo pomeriggio di ieri hanno tentato di rubare delle sigarette dopo essere entrati nell'edicola che si trova in via Garibaldi in pieno centro storico a Trento.

 

I giovani ladri, in gruppo, sono entrati in tabaccheria e mentre alcuni hanno tentato di distrarre i titolari, un altro è riuscito a prendere una stecca di sigarette per poi fuggire tutti assieme.

 

Il furto ha creato un vero e proprio parapiglia in centro storico visto che i titolari della tabaccheria si sono accorti immediatamente di quello che era successo e  hanno cercato di inseguire i ladri. Grazie anche all'aiuto di alcuni cittadini uno dei giovani durante la fuga è stato bloccato. Quest'ultimo dopo aver chiesto più volte scusa, ha messo mano al portafoglio e ha pagato le sigarette rubate.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 dell'08 luglio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

10 luglio - 06:01

Il racconto della figlia: "La struttura permette solo un visitatore per volta ma mio papà, poverino, si sente sempre molto spaesato e nel poco tempo a disposizione fa fatica a tenere una vera conversazione. Sono stati insieme per 63 anni di matrimonio, mentre adesso il tempo si è ridotto a pochi momenti"

10 luglio - 11:05

A Molveno ritorna "Molvius", un'articolata iniziativa targata Impact Hub in collaborazione con Comune, Società incremento turistico Molveno, Molveno Holiday e Apt Dolomiti Paganella. Il mostro del lago tornerà ad illuminare le spiagge assieme a una ricca rassegna di spettacoli e proiezioni

10 luglio - 10:09

La decisione nelle scorse ore da parte del Governo. Il ministro Speranza: "Non possiamo vanificare i sacrifici fatti dagli italiani in questi mesi. È per questo che abbiamo scelto la linea della massima prudenza"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato