Contenuto sponsorizzato

Una cordata di cinque persone investita da una scarica di sassi, intervengono Soccorso alpino e elicottero

E' successo sul Piz del Sagron nel Primiero, la montagna simbolo del gruppo di Cimonega, che si innalza sopra l'abitato di Sagron Mis. Due in particolare gli escursionisti colpiti dai sassi e trasportati all'ospedale Santa Chiara

Pubblicato il - 05 agosto 2018 - 17:49

SAGRON MIS. Grave incidente poco dopo le 15, quando un gruppo di escursionisti è stato centrato da una scarica di sassi.

 

E' successo sul Piz del Sagron nel Primiero, la montagna simbolo del gruppo di Cimonega, che si innalza sopra l'abitato di Sagron Mis e rientra, insieme alle Pale di San Martino, nel sistema delle Dolomiti inserito nel Patrimonio Unesco.

 

Questa via, ritornata in auge per l'impegno di alcuni appassionati e della locale Sat dopo un periodo non brillantissimo, risale agli anni ’40, quando sul versante est del Piz di Sagron la celebre guida Bruno Detassis apre una direttissima: un itinerario classico, impegnativo più per la lunghezza e la capacità di orientarsi, che i passaggi difficili.

 

Le cinque persone stavano risalendo la parete rocciosa, ma il gruppo è stato investito dalla caduta di alcuni sassi. A farne le spese in particolare due escursionisti, i quali sono rimasti bloccati lungo la via.

 

Immediato l'allarme e sul posto sono intervenuti gli uomini del Soccorso alpino e l'elicottero.

 

I soccorsi hanno recuperato i feriti con il verricello per trasportarli all'ospedale Santa Chiara di Trento per gli accertamenti e le cure del caso.

 

Tanta paura e qualche momento di apprensione, ma fortunatamente le condizioni sanitarie degli escursionisti non sono gravi.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 giugno 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 giugno - 19:46

Ci sono 5.435 casi e 466 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus. I tamponi analizzati sono stati 685 (326 letti da Apss e 359 da Fondazione Mach) per un rapporto contagi/tamponi che si attesta a 0,44% di test positivi. Sono 3 i nuovi casi e nessun morto legato a Covid-19 nelle ultime 24 ore

01 giugno - 18:47

Preoccupano i mesi di settembre e ottobre con l'arrivo dell'influenza ma soprattutto gli affollamenti nei luoghi al chiuso. Ferro: "E' terreno fertile per il coronavirus, riconoscerlo dall'influenza è difficile per questo abbiamo impostato una vaccinazione di massa"

01 giugno - 18:40

Il presidente della Pat ha parlato a lungo anche della questione nidi e materne tradendo un pensiero evidentemente comune nella Giunta di vedere queste strutture come dei meri parcheggi di bambini. Tutto è ricollegato al tema economico: ''Così i genitori possono tornare a lavorare''. Si torna a circolare liberamente in regione

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato