Contenuto sponsorizzato

Un'intera famiglia intossicata dal monossido di carbonio, quattro persone in camera iperbarica

Erano arrivati da Brescia per un weekend in Trentino. Brutta disavventura per una famiglia

Pubblicato il - 28 May 2018 - 10:04

TRENTO. Paura ieri per una famiglia bresciana che era venuta in Trentino, a Roncone, per trascorrere un weekend assieme. Un uomo, una donna e i loro due figli, si sono recati domenica mattina in ospedale a Tione dopo essersi sentiti male durante la notte a causa dell'esalazioni di monossido.

 

Secondo una prima ricostruzione la vecchia stufa a legna, che si trovava all'interno dell'abitazione, ha trasudato il monossido di carbonio che è stato poi respirato da tutta la famiglia.

Questa però è riuscita per fortuna a svegliarsi e, dopo aver capito che qualcosa non andava, si è recata da sola in ospedale.

 

Sul posto si sono portati i carabinieri e i vigili del fuoco che dopo essere entrati nell'abitazione hanno cercato e trovato la fonte della fuoriuscita di monossido e hanno provveduto alla bonifica dello stabile con la macchina aspirafumo in supporto dai colleghi di Pieve di Bono.

La famiglia è stata trasferita all'ospedale San Maurizio di Bolzano e sottoposti alle cure in camera iperbarica.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
21 ottobre - 12:34
Gli Stati dell'Est sono quelli con minor copertura vaccinale e si ritrovano esattamente nella situazione di un anno fa in Europa. In Romania [...]
Cronaca
21 ottobre - 12:57
I soccorritori, soccorso alpino di Cortina, della guardia di finanza e dei carabinieri, hanno attrezzato le calate nel punto sottostante il [...]
Cronaca
21 ottobre - 11:54
La Procura di Trento ha iscritto nel registro degli indagati per maltrattamenti i medici Saverio Tateo e Liliana Mereu. L'avvocato dell'ex [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato