Contenuto sponsorizzato

Violento frontale, un uomo salvato con le pinze idrauliche e un'auto sbalzata fuori strada

E' successo sulla Gardesana all'altezza di Ceniga. Sul posto elicottero e ambulanze, i vigili del fuoco di Dro, Arco e i permanenti di Trento

Pubblicato il - 22 ottobre 2018 - 12:08

DRO. Grave frontale intorno alle 7.30 di ieri mattina lungo la strada statale 45 bis.

 

E' successo sulla Gardesana all'altezza di Ceniga, quando si è verificato un violento frontale tra due vetture: un conducente è rimasto incastrato tra le lamiere dell'abitacolo, mentre l'altra auto è stata sbalzata fuori dalla carreggiata.

 

Immediato l'allarme e sul posto si sono portati i soccorsi, elicottero e due ambulanze, i vigili del fuoco di Dro, il corpo di Arco e i permanenti di Trento, oltre alla polizia stradale per effettuare i rilievi, ricostruire la dinamica e gestire il traffico.

 

Frontale sulla Gardesana

I pompieri e le forze dell'ordine hanno messo in sicurezza l'area, quindi i vigili del fuoco hanno liberato un conducente dalla vettura con le pinze idrauliche.

 

Il personale sanitario ha prestato le cure ai feriti, che dopo essere stati stabilizzati, sono stati trasportati all'ospedale Santa Chiara di Trento.

 

La strada è stata chiusa per circa due ore al fine di permettere i soccorsi, la rimozione dei mezzi e la pulizia della sede stradale dai numerosi detriti, disagi alla viabilità.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 settembre - 13:10

Dopo quanto accaduto a Ischgl tra febbraio e marzo il cancelliere austriaco ha annunciato una serie di misure che si applicheranno questa stagione sulle piste. Mascherine in funivia, distanza di un metro gruppi di massimo 10 persone per le scuole di sci

24 settembre - 10:46

Era stato ricoverato al Negrar. Sono sopraggiunte delle complicanze a seguito della caduta e così è deceduto. Nell'incidente si era ferita anche la figlia di 40 anni

24 settembre - 11:50

Al ballottaggio ci sono l'ex sindaco e l'imprenditore Zanin. Decisivo diventa quel 13% che è stato preso dal candidato dell'Svp che, per ovvi motivi, non può imparentarsi con ultra nazionalisti e figure vicine all'ultra destra. Intanto i nostalgici di Casapound salutano il consiglio: '' Siamo i fantasmi di una guerra che non abbiamo fatto, ma siamo i guerrieri di una pace durata troppo a lungo. Ancora qui ci ritroverete tra mille anni e mille anni ancora''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato