Contenuto sponsorizzato

Lutto in città: Pergine piange il ''sindaco del Marcadel'', Adriano Crivellari

Il titolare dell'omonimo negozio di casalinghi e sementi si è spento a 85 anni. Fu primo cittadino dal 1979 al 1990, dopo Mario Zampedri

Pubblicato il - 06 aprile 2019 - 09:45

PERGINE. Il "sindaco che modernizzò Pergine", "un vero amministratore", "il sindaco del Marcadel". Pergine piange la scomparsa, a 85 anni, del suo ex sindaco Adriano Crivellari, titolare dell'omonimo negozio di via Cesare Battisti, al Marcadel, appunto.

 

A Pergine e dintorni non c'è chi non conosca Crivellari, il noto negozio di bulbi, sementi e "cose di casa", bottega storica dal 2016, ma attivo nel comune della Valsugana già dal 1878. Ad avviare l'attività fu il nonno di Adriano, arrivato due anni prima da Bassano, che chiese la licenza per poter vendere in pianta stabile "frutta, verdura e terraglia (terracotte, ndr)". Un punto di riferimento per la comunità che negli anni passò alla gestione di Adriano e quindi della figlia.

 

Ma quella da commerciante non è l'unica attività per cui è ricordato Adriano Crivellari che dal 1979 al 1990 fu primo cittadino di Pergine. Iniziò come sindaco reggente (al posto di Mario Zampedri) per poi essere eletto per altri due mandati. A Crivellari si devono alcuni importanti passaggi urbanistici, tra cui quello della riqualificazione della filanda e l'intervento sugli arredi urbani del centro della Valsugana.

 

 

Una scomparsa, quella di Adriano Crivellari, che lascia un grande vuoto nella comunità. Il paese si stringe attorno ai familiari, alla moglie, ai figli, ai nipoti e al fratello. Lunedì (alle 14.30 alla Natività) i funerali.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 novembre - 11:50

Sono stati analizzati 2.388 tamponi per 494 test risultati positivi e un rapporto contagi/tamponi che si attesta al 20,7%. Altri 3 morti, il bilancio sale a 228 vittime in questa seconda ondata, il totale è di 523 decessi da inizio epidemia

28 novembre - 04:01

La questione approda in consiglio provinciale con un'interrogazione di Luca Zeni. Post pro Trump (assistito da Gesù nella sua battaglia), uno su Linkedin dove qualificandosi come capo gabinetto della Pat scrive di essere in missione per chiedere la grazia per la cessazione del virus di Whuan e poi la ''Q'' sul profilo, l’hastag acronimo “WWG1WGA” usato dagli adepti di questa frangia dell'ultradestra che si rifà a un cattolicesimo reazionario che in America (ma anche in Italia) si sta facendo spazio. Il consigliere chiede chiarezza

28 novembre - 11:15

Anche Trento si è svegliata tappezzata dai manifesti delle "Mascherine tricolori". L'obiettivo, questa volta, è Amazon. Tra inviti a sostenere i commercianti locali e a boicottare il colosso dell'e-commerce, in messaggi intrisi di nazionalismo e cospirazionismo, dietro c'è sempre l'estrema destra

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato