Contenuto sponsorizzato

Scende dal furgoncino per ripararlo, ma il mezzo lo travolge

Infortunio sul lavoro: il dipendente di un magazzino edile è stato buttato a terra dalla portiera e poi schiacciato dal veicolo

Pubblicato il - 10 gennaio 2019 - 12:52

RIVA DEL GARDA. Attimi di paura in un magazzino edile in località Ceole a Riva del Garda per un infortunio di un dipendente.

 

È successo quando erano da poco passate le 11 nei pressi della ditta. Protagonista della sfortunata vicenda un dipendente che stava controllando un furgoncino.

 

Secondo una prima ricostruzione dell'accaduto, ovviamente ancora tutta da chiarire, l'uomo sarebbe stato impegnato in un'operazione di manutenzione del mezzo. Avrebbe girato le chiavi nel quadro di accensione e sarebbe sceso dal furgoncino lasciando una portiera aperta.

 

Forse per controllare i fari o qualcosa sull'esterno del mezzo ci si sarebbe avvicinato. Ma qualcosa è andato storto: il furgone che prima era fermo sul posto ha iniziato a muoversi, sembra in retromarcia.

 

Una partenza inaspettata che ha colto di sorpresa il lavoratore. L'uomo sarebbe stato colpito dalla portiera aperta, sarebbe caduto a terra. Continuando la sua corsa, il mezzo lo avrebbe travolto e schiacciato.

 

Immediato l'allarme e repentino l'intervento dei sanitari del 118, dei vigili del fuoco di Riva del Garda e dei carabinieri. L'elicottero di Trentino Emergenza ha accompagnato il lavoratore in pronto soccorso. L'uomo avrebbe riportato la frattura di una gamba e di un braccio.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 novembre - 20:20

Sono 476 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 43 pazienti sono in terapia intensiva e 50 in alta intensità. Sono stati trovati 93 positivi a fronte dell'analisi di 1.484 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 6,3%

23 novembre - 19:10

Ecco come cambiano le regole di comportamento se in casa qualcuno avverte dei sintomi legati al coronavirus. La “regola dei 21 giorni” di isolamento e le altre istruzioni, l’Apss: “Le persone asintomatiche dei servizi essenziali continueranno a lavorare con la mascherina, poi in quinta giornata faranno un tampone”

23 novembre - 18:32

Il tema è quello dell'apertura degli impianti per il periodo di Natale e Capodanno, ipotesi in questo momento bloccata da Roma. Nel tentativo di forzare una decisione diversa, la Provincia di Trento e quella di Bolzano, valle d'Aosta, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Veneto e Piemonte hanno trovato un'intesa unanime sul protocollo di sicurezza

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato