Contenuto sponsorizzato

Tragedia a Terlano, muore schiacciato dalla sua auto innevata

L'uomo del posto stava lavorando sulla vettura nel giardino di casa. Immediati i soccorsi, ma per l'anziano non c'è stato più nulla da fare

Pubblicato il - 03 February 2019 - 15:11

TRENTO. Un triste pomeriggio a Terlano, dove un uomo è morto nel giardino di casa, mentre controllava la sua automobile.

 

A perdere la vita è stato un anziano residente nel paese, in Alto Adige. Ancora da confermare la dinamica dell'accaduto: secondo le prime informazioni sembra che l'uomo stesse controllando il suo mezzo nel cortile della sua abitazione, forse stava guardando le gomme o forse il motore con il cofano aperto, quando all'improvviso il mezzo si è mosso, schiacciandolo.

 

Immediato l'allarme e l'arrivo sul posto dei vigili del fuoco del corpo permanente di Bolzano, assieme a quelli volontari di Settequerce e Terlano, e dei sanitari. I cui sforzi non sono però serviti a salvare la vita dell'uomo.

 

Sul posto anche i carabinieri che stanno lavorando per ricostruire l'accaduto. Non sarebbe da escludere lo scivolamento dell'automobile, forse a causa della neve presente in zona.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

02 December - 15:17

La denuncia della referente case di riposo, Piersanti: ''La struttura ha solo 10 posti letto accreditati come posti di sollievo a minore intensità assistenziale, gli altri sono sul libero mercato. Quindi solo per i 10 va rispettato il parametro assistenziale con le regole delle Rsa pubbliche''. A Mori si sono negativizzati 6 dei 14 ospiti positivi prima di venerdì

02 December - 16:25

Grande lutto nella comunità trentina e nel ciclismo italiano per la perdita di Moser, capostipite di una famiglia che ha scritto pagine importanti delle due ruote a livello internazionale

02 December - 13:31

L'ordine degli Infermieri ha scritto una lettera al presidente Fugatti e all'assessora Segnana chiedendo interventi concreti "Per mettere nelle condizioni giuridiche e deontologiche di poter continuare a garantire l’assistenza nel miglior interesse del cittadino e per valorizzare le competenze degli infermieri". Anche negli scorsi mesi l'Opi ha scritto alla Provincia sottolineando alcune preoccupazioni. Non è però mai arrivata una risposta

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato