Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, il paradosso del Crosina Sartori, si va per prelievi e analisi del sangue ma si crea un assembramento in piena regola

L’apertura del punto prelievi viene gestita attraverso le prenotazioni tramite il servizio di messaggistica istantanea di Telegram oppure il Cup. Un orario da rispettare per gestire meglio l'afflusso all'edificio nei tempi normali, una necessità ancora maggiore e più stringente in questo periodo difficile per l'epidemia Covid-19

Di L.A. - 29 April 2020 - 17:43

TRENTO. Prelievi e analisi del sangue si possono trasformare in occasioni di assembramento nonostante le disposizioni per fronteggiare l'emergenza coronavirus.

 

E' successo oggi, mercoledì 29 aprile, al poliambulatorio Crosina Sartori in via Gocciadoro di Trento, un punto per prelievi e analisi del sangue. 

 

L’apertura del punto prelievi viene gestita attraverso le prenotazioni tramite il servizio di messaggistica istantanea di Telegram oppure il Cup

 

Un orario da rispettare per gestire meglio l'afflusso all'edificio nei tempi normali, una necessità ancora maggiore e più stringente in questo periodo difficile per l'epidemia Covid-19.

 

La raccomandazione è quella di recarsi all'appuntamento 5 minuti prima l'orario prestabilito al momento della prenotazione per poter effettuare il triage di controllo e quindi accedere al servizio di prelievo e analisi sangue. 

 

"Nei giorni scorsi è capitato che qualche cittadino si presentasse in largo anticipo - spiega una delle persone presenti - ma oggi complice il forte ritardo della struttura la situazione sembra essere sfuggita di mano. Circa mezz'ora di ritardo sulla pianificazione e nel giro di poco tempo si è creata una coda tra distanze di sicurezza non rispettate e mascherine non sempre indossate in modo corretto".

 

Un assembramento proprio in quei luoghi dove il rispetto delle disposizioni dovrebbe essere ai massimi livelli, "senza che nessun addetto dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari intervenisse per regolare la fila, distanziasse le persone in attesa oppure cercasse di limitare i disagi", conclude la persona presente in fila.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
18 aprile - 12:39
Nello stato di San Paolo in particolare una buona parte degli ospedali avrebbe esaurito le scorte di sedativi per i pazienti intubati che, secondo [...]
Ambiente
17 aprile - 19:34
Gli attivisti di StopCasteller contro la Giunta Fugatti: “Da mesi la Provincia non diffonde immagini e nasconde deliberatamente aggiornamenti [...]
Cronaca
18 aprile - 09:03
Un'operazione che ha coinvolto 12 province e in tutto sono state sequestrate  5.000 compresse, circa 150 fiale (con altrettante siringhe) e un [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato