Contenuto sponsorizzato

Finisce fuori strada, abbatte la segnaletica e piomba in mezzo alla corsia di lato

E' successo intorno alle 17.45 lungo la MeBo in corsia nord, quando il conducente ha perso il controllo del mezzo. Sul posto ambulanza della croce bianca valle d'Adige, i vigili del fuoco di Terlano, il corpo di Vilpiano e i permanenti di Bolzano, il servizio strade e la polizia

Pubblicato il - 15 marzo 2020 - 20:14

TERLANO. Grave incidente in Alto Adige, dove un'auto è finita fuori strada per poi ritornare sulla carreggiata e quindi ribaltarsi di lato.

 

E' successo intorno alle 17.45 lungo la MeBo in corsia nord, quando il conducente ha perso il controllo del mezzo. 

 

A quel punto il veicolo è finito fuori strada per abbattere la segnaletica e percorrere un pezzo di rampa a lato carreggiata per piombare nuovamente in mezzo alla corsia.

Immediato l'allarme e sul posto si sono portati i soccorsi, ambulanza della croce bianca valle d'Adige, i vigili del fuoco di Terlano, il corpo di Vilpiano e i permanenti di Bolzano, il servizio strade e la polizia per effettuare i rilievi, ricostruire la dinamica e gestire il traffico.

 

Le forze dell'ordine hanno messo in sicurezza l'area, mentre i pompieri hanno liberato le persone incastrate nell'abitacolo. 

 

I feriti sono stati affidati alle cure del personale sanitario prima del trasporto all'ospedale. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 ottobre - 16:03

Si tratta di una coppia, tutti i colleghi sono stati sottoposti a tampone al laboratorio dell'Azienda sanitaria e sono risultati negativi. La Mach: ''E' la dimostrazione dell’efficacia dei protocolli antiCovid 19 adottati" ed interviene anche il direttore dell'Apss che ha precisato come il contagio non possa essere avvenuto all’interno dei luoghi di lavoro

22 ottobre - 13:19

Una proposta semplice quanto efficace che permetterebbe agli esercenti di ''salvare'' la stagione come avvenuto in estate tra plateatici allargati e tavolini all'aperto. Con il freddo si dovrebbe, altrimenti, tornare al chiuso ma tra regole sul distanziamento e la paura del ritorno del Covid-19 il rischio che gli spazi coperti restino semi-vuoti appare molto concreto

22 ottobre - 12:31
Un elenco che contiene buona parte dell'Italia, ma anche dell'Austria, così come Polonia, Croazia, Svezia e Svizzera. Nelle scorse settimane invece la Svizzera ha inserito nell'elenco delle aree a rischio Veneto, Campania, Sardegna e Liguria
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato