Contenuto sponsorizzato

Mezzo incidentato sulla strada della Valsugana: c'è un ferito. Gravi disagi alla viabilità e lunghe code

A causa dell'auto incidentata, rimasta bloccata sulla carreggiata, lungo la strada statale 47 della Valsugana si sono formate lunghe code, i mezzi procedono a passo d’uomo. C’è anche un ferito trasportato in ambulanza all’ospedale

Foto Karol Tabarelli de Fatis
Pubblicato il - 20 ottobre 2020 - 09:09

PERGINE-VALSUGANA. Un mezzo incidentato lungo la strada statale 47 della Valsugana sta provocando notevoli disagi alla viabilità, soprattutto per i pendolari e automobilisti che viaggiano in direzione Trento.

 

L’incidente è avvenuto questa mattina poco dopo le 7e30, all’altezza di Roncogno, un’auto coinvolta è rimasta danneggiata nella parte anteriore per poi bloccarsi in mezzo alla carreggiata. Sul posto sono intervenuti i sanitari con un’ambulanza. Il ferito è stato imbarellato e trasferito all’ospedale Santa Chiara per accertamenti, da quanto si apprende non sarebbe in pericolo di vita.

 

Per mettere in sicurezza l’area sono sopraggiunti sia i vigili del fuoco che i carabinieri. Quest’ultimi si stanno occupando anche dei rilievi del caso, indispensabili per ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto.

 

Nel frattempo però si sono formate lunghe code in direzione Trento e nella zona di Pergine-Valsugana. Al momento le automobili incolonnate procedono a passo d’uomo.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 dicembre - 18:30

Il Trentino chiede date certe al Governo e ribadisce la sua volontà di aprire gli impianti, ovviamente ai turisti prima che ai residenti. Intanto però oggi si contano altri 8 morti e il totale della seconda ondata sale a 257 mentre le persone in terapia intensiva restano 44 

01 dicembre - 19:16

Da oggi tutti i pazienti oncologici che hanno la necessità di sottoporsi alle sedute di chemioterapia, ma anche di ricevere supporto psicologico, devono recarsi al Santa Chiara. "Il tema sanità è sempre stato cavalcato delle varie forze politiche di governo e quando nel 2018 sentivo parlare di cambiamento mi chiedevo a che cosa si alludesse. Ora l’ho capito: cambiamento per la Giunta significa togliere servizi, significa risparmiare, significa tagliare, significa sanità Trento-centrica"

01 dicembre - 19:49

Sono 450 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 44 pazienti sono in terapia intensiva e 52 in alta intensità. Sono stati trovati 156 positivi a fronte dell'analisi di 2.026 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 7,7%

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato