Contenuto sponsorizzato

Piomba con l'auto nel giardino della chiesa e si ribalta su un lato

L'allerta è scattata intorno alle 15.30 lungo via 24 maggio a Lodrone, frazione di Storo. In azione elicottero e ambulanza, vigili del fuoco di Storo e polizia locale valle del Chiese

Pubblicato il - 27 maggio 2020 - 17:33

STORO. Un'auto è finita nel giardino della chiesetta. Una donna è stata trasferita all'ospedale.

 

L'allerta è scattata intorno alle 15.30 lungo via 24 maggio a Lodrone, frazione di Storo.

 

Una donna ha improvvisamente perso il controllo del mezzo, quindi è uscita di carreggiata per piombare nel giardino davanti alla chiesa.

La corsa della vettura si è conclusa su un lato con la donna impossibilitata a uscire dall'abitacolo.

 

Immediato l'allarme e sul posto si sono portati i soccorsi, ambulanza, vigili del fuoco di Storo e polizia locale valle del Chiese per effettuare i rilievi e ricostruire la dinamica.

 

Nel frattempo da Trento è decollato anche l'elicottero, che nel giro di pochi minuti è atterrato alla piazzola. 

 

Le forze dell'ordine hanno messo in sicurezza l'area, mentre i pompieri hanno liberato la conducente dal mezzo.

La ferita è stata poi affidata alle cure dell'equipe medica per il primo intervento. 

 

Tanta paura e qualche botta ma la conducente non dovrebbe essere in pericolo di vita, anche se è stata trasportata all'ospedale di Tione per accertamenti e approfondimenti.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 novembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 novembre - 10:19

I dati sono stati elaborati da Swg su un campione di circa un migliaio di persone. Nel nostro Paese sono in crescita i "complottisti" che credono in un virus diffuso da gruppi di potere, i "riduzionisti" che ritengono la situazione meno grave di come è rappresentata e i "resistenti", quelli che non vogliono vaccinarsi 

26 novembre - 10:06

Il Comune di Auronzo di Cadore, in accordo con l'Ulss Dolomiti 1 e la Regione Veneto, effettuerà uno screening sulla popolazione dedicato alle fasce d'età più sensibili al contagio. La sindaca Tatiana Pais Becher: "Si dovranno presentare le persone nate tra l'1 gennaio 1955 e il 31 dicembre 1979. Partecipate". Le operazioni, da svolgersi tutte nella giornata di domenica 29 novembre, riguarderanno 1250 persone

26 novembre - 04:01

Quella vissuta da una madre e un figlio trentini è una storia che ha accomunato molti cittadini, abbandonati a sé stessi nell'isolamento da Coronavirus e nella confusione di normative che continuano a cambiare. Chiusi in casa per un mese perché positivi al Covid, si sono dovuti arrangiare per poter finalmente tornare a lavorare

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato