Contenuto sponsorizzato

Si nascondono nel bagno del treno dopo aver rubato vestiti per un valore di 1.000 euro all'outlet del Brennero

La polizia ha notato il comportamento anomalo dei due giovani che, alla vista dei militari, sono repentinamente saliti a bordo di un convoglio diretto a Bolzano

Pubblicato il - 24 gennaio 2020 - 14:54

BRENNERO. Avevano appena rubato capi sportivi per un valore di migliaia di euro e pensavano di farla franca ma sono stati fermati dalle forze dell'ordine.

 

Ieri sera, giovedì 23 gennaio, la Polizia di Stato del Brennero insieme ai militari del contingente Strade Sicure, durante i consueti controlli alla stazione ferroviaria, hanno notato due giovani che, alla vista dei militari, sono saliti repentinamente e in maniera sospetta su un convoglio diretto a Bolzano.

 

Le forze dell'ordine sono quindi salite sul treno e si sono messe alla ricerca dei due uomini trovati, poi, all'interno di una toilette nella quale avevano cercato di nascondersi. I giovani erano in possesso di svariati capi d'abbigliamento rubati per un valore di circa 1000 euro. I vestiti avevano ancora il cartellino ed erano stati rubati da quattro esercizi del "Designer Outlet Brennero".

 

La merce rubata è stata quindi sequestrata e riconsegnata ai legittimi proprietari mentre i due fermati, entrambi cittadini marocchini di 33 e 41 anni, con precedenti per reati contro il patrimonio, sono stati denunciati alla Procura per furto aggravato.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 febbraio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 febbraio - 05:01

Negli scorsi giorni un incontro a Mestre dove un importante esponente austriaco dell'Fpo ha riproposto l'opera che collegherebbe la Laguna alle Dolomiti, all'Austria e alla Germania: 280 chilometri che piacciono a tanti anche in Veneto 

17 febbraio - 19:45

I sindacati Cgil, Cisl e Uil intervengono dopo i primi dati che emergono a seguito dell'applicazione dei 10 anni di residenza quale criterio per accedere alle case Itea: -15% in termini di assegnazione e -20% nel sostegno degli affitti

17 febbraio - 20:04

Uno spazio nuovo, contemporaneo, che si troverà all'inizio di via Suffragio in piazzetta Nicolò Rasmo. L'iniziativa è di Filippo Sartori e l'apertura è prevista tra aprile e maggio. Piatti della cucina italiana/mediterranea, anche per palati vegetariani

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato