Contenuto sponsorizzato

Urta un'auto mentre stanno passando i carabinieri, risultando 5 volte oltre il limite alcolemico. Nei guai una 32enne

E' accaduto a Corvara in Badia, in Alto Adige, dove un'altra patente di guida è stata ritirata per una situazione analoga durante un normale controllo. Nello scorso fine settimana, inoltre, sono state 20 le patenti ritirate sulle strade altoatesine dalla polizia stradale di Bolzano

Pubblicato il - 25 febbraio 2020 - 11:28

BOLZANO. Continua sulle strade dell'Alto Adige il controllo nell'ambito della prevenzione degli incidenti e nella repressione di comportamenti rischiosi. Nel corso del fine settimana la polizia stradale di Bolzano ha ritirato 20 patenti, 7 per violazioni per guida in stato di ebbrezza, di cui 3 di carattere penale. 82 le infrazioni al codice della strada, mentre 174 sono stati i punti decurtati e 239 i veicoli controllati.

 

Nella nottata tra venerdì 21 febbraio e sabato 22, nell'ambito di un servizio specifico volto al contrasto alla guida sotto l'effetto di sostanze alcoliche o psicotrope, 3 pattuglie della stradale, unitamente al personale medico dell'ufficio sanitario della questura, hanno provveduto nella zona di Brunico e Anterselva ad effettuare mirati posti di blocco. Tra i 25 veicoli controllati, un quinto risultava positivo all'accertamento con l'etilometro, mentre 2 sono stati denunciati all'autorità giudiziaria.

 

Verso le 2 circa, un classe 1987 di cittadinanza marocchina veniva sorpreso con un valore alcolemico di tre volte superiore al limite consentito e denunciato perciò all'autorità giudiziaria. Stessa sorte, un'ora dopo, per un cittadino croato del 1974, trovato con un valore pari a 1,22 grammi per litro, pari al doppio del limite consentito.

 

Per i 5 fermati, dunque, è partito il ritiro del documento di guida per l'applicazione della sanzione amministrativa della sospensione della patente. Nello stesso fine settimana, inoltre, l'attività della polizia stradale si concentrava sulla prevenzione e il contrasto della guida pericolosa determinata dalla velocità elevata. Sulla superstrada tra Bolzano e Merano, con l'apparecchiatura telelaser venivano effettuati dei controlli da cui risultavano 6 ritiri di patente per superamento dei limiti di velocità di più di 40 chilometri orari.

 

La violazione consegue la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida rispettivamente da uno a tre mesi per chi supera il limite di 40-60 chilometri all'ora, e da sei a dodici per chi lo supera di oltre 60 chilometri orari. Durante il medesimo servizio, un conducente veniva fermato con un tasso alcolemico doppio al limite consentito, facendo scattare così il ritiro della patente e la denuncia all'autorità giudiziaria.

 

Nel pomeriggio del 23 febbraio, la pattuglia di Brunico interveniva sul luogo di un sinistro stradale con incidenti che hanno coinvolto fortunatamente solo i veicoli. Uno dei 2 conducenti si opponeva al controllo etilometrico e veniva pertanto sanzionato penalmente con ritiro immediato del documento di guida.

 

Altre 3 patenti sono state infine ritirate sulla viabilità autostradale per sorpassi tra veicoli industriali e altre violazioni relative alla validità dei documenti di guida.

 

Nella serata di lunedì 24 febbraio, invece, i militari della stazione carabinieri di Corvara in Badia, transitando nel centro del paese, notavano come in un parcheggio di un bar un veicolo stesse procedendo goffamente nelle manovre, andandone a urtare un altro lì parcheggiato. Fermatisi per dare assistenza, i militari constatavano come la conducente, una donna di 32 anni originaria della provincia di Pordenone, versasse in condizioni di palese alterazione alcolica, tanto da non riuscire a esprimersi bene e a reggersi in piedi.

 

L'inevitabile accertamento tramite alcol test, dall'esito positivo, riscontrava un tasso quasi 5 volte oltre il limite. Tempestivo erano dunque il ritiro della patente di guida e la denuncia alla procura della Repubblica di Bolzano per guida in stato d'ebbrezza. La donna veniva così accompagnata a casa da un conoscente, scongiurando conseguenze peggiori sia per lei che per gli altri utenti della strada.

 

Stessa sorte capitava infine ad un uomo di 25 anni originario della provincia di Trento il quale, considerato lo stato confusionale in cui si trovava durante un normale controllo al codice della strada, è risultato avere un tasso alcolico nel sangue di 2,25 grammi per litro. Anche per lui inevitabili il deferimento all'autorità giudiziaria e il ritiro della patente.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.05 del 26 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 ottobre - 09:25

Andrea Villotti oltre ad essere il numero uno della società che si occupa di gestire il patrimonio immobiliare degli enti pubblici del Trentino (che, però, non pubblica il suo curriculum vitae nonostante i termini siano scaduti per l'Anticorruzione) è direttore emerito del Milton Friedman Institute e all'indomani del dpcm di Conte il suo direttore esecutivo ha comunicato che: ''Il nostro Istituto inizierà una incessante campagna per la disobbedienza fiscale al fianco di tutti quegli imprenditori colpiti da queste assurde misure che minano la convivenza civile''

27 ottobre - 10:14

Le forte precipitazioni in Alto Adige hanno portato anche a nevicate fino a mille metri. Il meteorologo Dieter Peterlin spiega come al Brennero siano stati già registrati fino a 30 – 40 centimetri di neve

27 ottobre - 09:38

Continuano a crescere i nuovi casi di Coronavirus in provincia di Belluno. Nelle ultime 24 ore sono ben 113 i contagi registrati, per un totale che così arriva a 1329 persone attualmente infette. Tanti, ancora, i decessi: sono 3, di cui 2 avvenuti nell'ospedale San Martino e 1 a Feltre

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato