Contenuto sponsorizzato

Ventenne si mette alla guida ubriaco e causa un incidente con altre due macchine, ritirata la patente

E' successo nel weekend. Anche un altro conducente alla guida di un'auto coinvolta nell'incidente è stato trovato con un livello di alcol nel sangue superiore di due volte rispetto il limite prescritto dalla legge 

Pubblicato il - 28 luglio 2020 - 07:23

TRENTO. Quando ci si mette alla guida dei veicoli con lo stato alterato, sia da alcool o da stupefacenti, oltre a mettere a rischio la propria incolumità lo si fa anche con quella degli altri.

 

Nel weekend i carabinieri nel controllare oltre 560 veicoli e più di 1200 persone, elevando oltre le 50 contravvenzioni al codice della strada, hanno denunciato due trentini, un 20enne e un 31enne, poiché si sono resi responsabili di guida in stato di alterazione alcoolica.

 

Infatti, il più giovane con una manovra di sorpasso azzardata, sulla SP83, nel comune di Bedollo, ha provocato un incidente con altre due macchine che provenivano nella direzione opposta.

 

I successivi approfondimenti, effettuati dalla Stazione di Sant’Orsola, hanno permesso di accertare che oltre al ragazzo anche uno degli atri due conducenti coinvolti si era messo alla guida con un tasso alcolemico superiore al doppio consentito. Immediato il ritiro di entrambe le partenti.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 28 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 settembre - 10:06

Stop anche all'entrata delle stelle alpine in giunta a Laives, il sindaco Christian Bianchi: "Ci saremmo aspettati più prudenza dal direttivo della Svp con il mantenimento della neutralità lasciando alla gente la possibilità di scegliere. Il centrodestra ha deciso di mettere in stand by la formazione di nuove giunte con la Svp"

29 settembre - 10:57

Nelle ultime 24 ore sono stati analizzati 984 tamponi, 8 i test risultati positivi. Sono 28 i pazienti ricoverati nei normali reparti ospedalieri e nessuno deve ricorrere alle cure della terapia intensiva, mentre sono 44 le persone presenti nella struttura di Colle Isarco

29 settembre - 05:01

Una famiglia si trova da martedì scorso tutta a casa in attesa dell'esito del tampone della figlia che da scuola, lunedì, era tornata con il raffreddore. E se ancora non è arrivata l'influenza e i primi raffreddori e mal di gola stanno arrivando proprio in questi giorni cosa succederà con il peggiorare della situazione? Sono sufficienti i tamponi a tenere sotto controllo la situazione?

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato