Contenuto sponsorizzato

Guida da Brescia alla val Badia ma non ha mai preso patente: 19enne fermato dai carabinieri lungo la Ss244

Diverse sanzioni e molte patenti ritirate dopo i controlli dei carabinieri. Un 55enne è stato trovato in auto con 2 grammi di cocaina poi nella sua abitazione è stata rinvenuta dell’altra droga ma anche una pistola

Pubblicato il - 05 October 2021 - 16:03

BOLZANO. Nel corso dei controlli effettuati dai carabinieri pusteresi lungo la Ss49, la Ss244 e le strade limitrofe sono incappati diversi automobilisti in indisciplinati. Un 37enne di Luson ha perso la patente poiché colto in stato d’ebbrezza. Per sua fortuna il tasso alcolico non era altissimo e almeno ha salvato il veicolo.

 

In un posto di controllo in val Badia un 28enne già noto ai carabinieri è stato trovato in possesso di uno spinello di marijuana. Oltre al ritiro della patente, è stato segnalato all’ufficio del Commissariato del Governo. Un 19enne da Brescia invece, girava per la Ss244 alla guida senza mai aver conseguito una patente: è stato quindi sanzionato per la violazione del codice della strada.

 

Ancora lungo la statale della Val Badia tre persone sono state trovate in stato di ebbrezza alcolica. Due giovanissimi, entrambi 23enni, di Marebbe che non avendo raggiunto 1,5 g/l hanno almeno conservato le auto, pur perdendo la patente. Un 31enne di San Lorenzo il cui tasso alcolico si è fermato poco sotto il grammo per litro.

 

Un 55enne di Brunico è stato fermato in un posto di controllo nei pressi del capoluogo pusterese. Il veicolo è stato perquisito e i militari hanno trovato due grammi e mezzo di cocaina. Le perquisizione è stata dunque estesa al domicilio dell’automobilista dove i carabinieri hanno trovato altri dieci grammi della stessa sostanza che, ovviamente, è stata tutta sequestrata. L’uomo è stato quindi segnalato al prefetto quale assuntore di droghe.

 

Nel corso del controllo i militari dell’Arma hanno verificato altresì che il 55enne pusterese era titolare di licenza per la detenzione di un’arma e quindi gliel’hanno sequestrata non essendo compatibile l’uso di droghe con la detenzione di armi. Si sono però accorti che l’arma avrebbe dovuto essere custodita in un'altra abitazione. Nel traslocare l’uomo non aveva comunicato ai carabinieri di Brunico il cambio di domicilio di detenzione della pistola, una rivoltella di fabbricazione americana. A ogni cambio di domicilio di detenzione dell’arma il titolare deve ripetere la denuncia. L’uomo è stato quindi anche sanzionato per omessa denuncia di arma oltre che per detenzione abusiva di munizioni poiché aveva molte più munizioni di quelle a suo tempo denunciate.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Economia
20 ottobre - 09:31
Secondo Confesercenti gli studenti che escono dalle scuole alberghiere con un buon grado di formazione sono pochi e spesso manca la voglia di fare [...]
Politica
19 ottobre - 21:23
La senatrice Donatella Conzatti: "Serve indagare i profili giuridici della vicenda dopo che poco più di un anno fa il governo centrale ha [...]
Cronaca
20 ottobre - 10:29
Nei giorni scorsi fuori dalla farmacia che offre i tamponi per ottenere il Green pass a soli 5 euro si sono formate lunghe code di persone in [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato