Contenuto sponsorizzato

Controlli nei cantieri, 4 denunce per lavoro in nero

Denunciato un altro albergatore che ha omesso di nominare il responsabile della sicurezza in fase di esecuzione dei lavori

Pubblicato il - 19 ottobre 2016 - 14:12

VAL RENDENA. Denunciati per irregolarità nei confronti dei propri dipendenti. Lavori in nero e non rispetto dei regolamenti in materia di sicurezza, questo è quello che hanno trovato negli ultimi giorni i Carabinieri di Madonna di Campiglio, dipendenti dalla Compagnia CC di Riva del Garda, nell’ambito dei servizi predisposti dal Comando Provinciale in materia di tutela dei lavoratori.

 

Nei periodi di chiusura degli alberghi molti imprenditori del settore provvedono a degli ammodernamenti agli immobili e la località della Val Rendena si riempie di ditte ed operai edili.

In questo contesto i carabinieri, con il personale dell’Ispettorato del lavoro della Provincia Autonoma di Trento, hanno controllato 5 cantieri, dislocati in altrettante strutture ricettive, riscontrando che 4 operai edili, tutti rumeni, giunti appositamente da fuori provincia, stavano eseguendo lavori “in nero”, quindi senza i previsti versamenti contributivi. E’ quindi scattata la denuncia per i proprietari di un hotel e per l’amministratore della struttura.

 

Sempre nel corso dei controlli è stato denunciato un altro albergatore in quanto, come proprietario e committente dei lavori, aveva omesso di nominare il responsabile della sicurezza in fase di esecuzione dei lavori. Oltre alle denunce alla Procura della Repubblica di Trento, gli ispettori del Lavoro effettueranno ulteriori verifiche di loro competenza per accertare eventuali altre inosservanze di legge.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.22 del 09 Dicembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

10 dicembre - 05:01

La nuova Giunta della provincia di Trento non ha mai nascosto la sua contrarietà per dei progetti ritenuti troppo ''calati dall'alto'' anche se il calo delle risorse pubbliche impone delle scelte. In Trentino, tra l'altro, ci sono poco quasi 70 Comuni con meno di 1.000 abitanti contro una quindicina in Alto Adige eppure Kompatscher ha scelto (e ottenuto di finanziare) una strada opposta a quella trentina

09 dicembre - 19:38

In una conferenza stampa altisonante, la Lega trentina ha annunciato la sua presenza in piazza in concomitanza con il resto d'Italia per spiegare alla cittadinanza le politiche fiscali del governo giallo-rosso e per dire no a nuove tasse. Peccato che la manovra provinciale finisca proprio per aumentare le imposte (taglio delle esenzioni al pagamento dell'Irpef e dei ticket sanitari per tutti), colpendo i ceti più deboli e favorendo quelli più benestanti

09 dicembre - 12:52

L'usanza di rincorrersi tra "demoni" e "provocatori" è radicata nella tradizione. I Krampus accompagnano San Nicolò, lo scortano mentre dona dolci ai bambini buoni e si scatenano quando il santo se ne va, venendo poi "inghiottiti dalle tenebre". La violenza è parte dunque del rituale, e al di là di come la si consideri, il segreto per non rimanerne vittima è solo uno: tenersene lontani 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato