Contenuto sponsorizzato

"Ferragosto sicuro", 120 persone segnalate

Il Comando Provinciale dei Carabinieri di Trento ha predisposto un mirato piano di sicurezza per cittadini e turisti

Carabinieri
Pubblicato il - 16 agosto 2016 - 11:26

TRENTO. Sono state 120 le persone identificate dalle pattuglie del comando provinciale dei carabinieri di Trento in questo lungo ponte di ferragosto. L'operazione ha visto, fra l'altro, anche il controllo di 65 mezzi e la segnalazione di 4 persone al Commissariato del governo per consumo di sostante stupefacenti e 3 all'autorità giudiziaria per inosservanza delle leggi sull'immigrazione.

 

Il Comando provinciale di Trento, ha predisposto uno mirato piano di sicurezza per cittadini e turisti che si trovano in Trentino. In tale ottica i militari della compagnia di Trento hanno effettuato due servizi coordinati a largo raggio nelle giornate del 13 e 15 agosto che hanno visto impiegati oltre 40 militari impegnati nelle perlustrazioni e pattugliamento del centro città e degli abitati periferici nei quali molte abitazioni sono rimaste incustodite per gite fuori porta o vacanze fuori provincia.

 

Oltre che alla velocità, rilevata con gli autovelox, le pattuglie dei Nuclei Radiomobili si sono concentrati particolarmente sul tasso alcolemico degli automobilisti e dei centauri con l’ausilio di precursori ed etilometri, così da prevenire sinistri stradali e non solo, l'esito di tale attività è stato il ritiro di 4 patenti.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 maggio - 18:16

Il presidente ha spiegato perché ritiene congruo il premio per chi si è battuto in prima linea nonostante 13 milioni arrivino dallo Stato e 20 siano stati tagliati anche al personale sanitario. ''Se si sono fatte 300 ore in prima linea un infermiere può ottenere 1.500 euro netti in busta paga. Se questo è umiliante, come hanno detto i sindacati, io non lo so. Non credo''

26 maggio - 19:37

Per il Tirolo il problema per la riapertura dei confini è la Lombardia? La replica di Fugatti: “Non capiamo perché i tedeschi possano arrivare attraverso il corridoio austriaco ma non possano arrivare gli austriaci, questo è difficile da spiegare al mondo economico trentino”

26 maggio - 18:16

Il presidente ha spiegato perché ritiene congruo il premio per chi si è battuto in prima linea nonostante 13 milioni arrivino dallo Stato e 20 siano stati tagliati anche al personale sanitario. ''Se si sono fatte 300 ore in prima linea un infermiere può ottenere 1.500 euro netti in busta paga. Se questo è umiliante, come hanno detto i sindacati, io non lo so. Non credo''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato