Contenuto sponsorizzato

Madruzzo, ferisce il fratello 20enne con un coltello, denunciato

Una lite furibonda alle sette del mattino, prognosi di 30 giorni per il fratello minore, il 27enne denunciato a piede libero

Pubblicato il - 12 novembre 2016 - 11:11

TRENTO. Si sono svegliati male, questo è certo. Due fratelli di 20 e 27 anni, della frazione di Sarche, nel Comune di Madruzzo, si sono accapigliati di buon mattino, hanno litigato, si sono insultati e poi sono passati alle mani.

 

Ma alle sette del mattino di giovedì, “al termine di una lite furibonda e per futili motivi” annotano i carabinieri della stazione di Lasino, questi due fratelli dalle mani sono passati al coltello. È infatti spuntata un una lama (un coltello da portata) che il 27enne ha puntato contro il 20enne. Quest'ultimo, nel tentativo di disarmarlo, è rimasto ferito alle mani.

 

Una prognosi di 30 giorni per il ferito, una denuncia a piede libero per lesioni personali aggravaste a carico del fratello maggiore. 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 ottobre - 20:14

Ci sono 118 persone nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, 9 pazienti si trovano nel reparto di terapia intensiva e 8 in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 173 positivi a fronte dell'analisi di 3.132 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 5,5%

29 ottobre - 20:14

L'appello dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari: "Bisogna cambiare la strategia di sanità pubblica, chiunque presenti una sindrome influenzale si metta in isolamento fino ai risultati dei test"

29 ottobre - 18:45

Mentre in Alto Adige Kompatscher si è adeguato alle norme nazionali mettendo in sicurezza i suoi ristoratori ed esercenti per quanto riguarda l'accesso ai contributi (dopo aver preso atto che con meno clienti in circolazione non conveniva restare aperti con i rischi sanitari che ci sono) il Trentino continua con lo scontro con Roma: ''Alle 18.10 noi ancora non abbiamo visto nessuna atto ufficiale di impugnazione''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato