Contenuto sponsorizzato

Ok, l'annullamento è giusto! Ora c'è la delibera della Giunta: annullato il concorso che il Dolomiti aveva "smascherato"

Avevamo documentato che sapevamo con due mesi di anticipo il nome di quello che sarebbe stato il vincitore del concorso a tempo indeterminato da funzionario tecnico - indirizzo telecomunicazioni da assegnare al Servizio Centrale unica emergenza e mostrato che la presidente della commissione esaminatrice Zappini conosceva i tre "finalisti". Sono arrivate l'interrogazione di Cia, gli esposti in Procura e oggi l'ufficialità dell'annullamento

Una delegazione provinciale in visita alla nascente Centrale Unica al centro la dirigente Luisa Zappini e alla sua sinistra il ricercatore Fabrizio Robol che poi aveva vinto il concorso
Di Luca Pianesi e Donatello Baldo - 23 giugno 2017 - 13:35

TRENTO. Habemus annullamento. E ora possiamo dirlo: è la prima volta che un concorso viene annullato in provincia per un'inchiesta giornalistica (la nostra) e un'interrogazione (del consigliere provinciale Cia) e non a seguito dell'intervento della magistratura. Alla fine la Giunta provinciale ha deciso di annullare il concorso per un posto a tempo indeterminato da funzionario tecnico - indirizzo telecomunicazioni da assegnare al Servizio Centrale unica emergenza. E ha deciso di annullarlo con delibera. L'annuncio è stato dato oggi in conferenza stampa. Alla fine la Provincia ha deciso di procedere. Circa un mese fa avevamo documentato come di quel concorso sapessimo il vincitore ancor prima dello svolgersi delle prove scritte (c'eravamo mandati una Pec certificata con nome e cognome il 5 aprile quando le prove si sono svolte poi il 24 e 25 maggio).

 

Avevamo documentato come gli unici tre candidati su 17 iscritti ammessi all'orale fossero tutti e tre di Eledia, centro di ricerca dell'Università di Trento che da tempo collabora con la dirigente del servizio Luisa Zappini. E che tutti  e tre i candidati in questione avevano fatto delle pubblicazioni scientifiche con la stessa Zappini, presidente della commissione d'esame. Il consigliere provinciale Claudio Cia aveva fatto interrogazione a riguardo, inserendo dettagli e approfondimenti che lasciavano pochi dubbi al caso e mandato comunicazione della cosa all'Anac, alla Corte dei Conti e alla Procura. La presenza di Luisa Zappini alla guida delle commissione esaminatrice pareva quanto meno inappropriata vista la conoscenza diretta dei candidati documentata dalle pubblicazioni scientifiche e dalle firme. L'inchiesta de il Dolomiti era stata, quindi, ripresa anche dalla stampa nazionale.

 

Venerdì scorso la discussione in Giunta sul da farsi: "to be or not to be", annullare o non annullare, questo il dilemma. La linea scelta era parsa quella del "to be". E già domenica davamo notizia che il concorso era stato annullato. Poi la smentita, parziale, con dietrofront della Pat: "contrordine compagni, il concorso ancora non è stato annullato. Forse lo annulleremo, forse no. Il tema è delicato e dobbiamo pensarci bene". Nel frattempo sono arrivati gli esposti in Procura di alcuni concorsisti che si erano visti respinti durante le prove scritte. Oggi la decisione: "to be", il concorso si annulla. "Va detto - ha spiegato il presidente della Provincia Ugo Rossi - che siamo ormai in una selva di norme che rendono impraticabile qualsiasi tipo di ragionamento sui concorsi, sulle gare, sugli appalti. Abbiamo funzionari che non vanno al bar perché non siano visti bere un caffè vicino alle imprese. Non esiste in Europa un mondo del genere". 

 

"Sta di fatto - ha proseguito Rossi - che in via di prudenza e autotutela si rende necessario l'annullamento, alla luce del rapporto di conoscenza, che è stato evidentemente dimostrato e dichiarato, poi, dalla stessa presidente della commissione, pur non essendoci vizi formali e procedurali nell'espletamento del concorso. Sul tema, poi c'è una questione d'interpretazione delle norme sul conflitto d'interessi. Noi abbiamo pensato che sia più prudente che il concorso, esistendo un rapporto anche solo professionale, venga annullato". 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 15 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
18 ottobre - 18:02
E' successo sotto la cima del monte Bedolè, sopra l'abitato di Fiera di Primiero: il boscaiolo è rimasto ferito ad un arto inferiore mentre stava [...]
Cronaca
18 ottobre - 15:44
Sono stati analizzati 4.699 tamponi tra molecolari e antigenici. Registrati 20 positivi e 0 decessi. Ci sono 18 persone in ospedale, di cui [...]
Cronaca
18 ottobre - 17:28
I colleghi del 32enne originario del Gambia avevano aiutato a spostare la pianta che aveva travolto il giovane, che viveva a Pieve di Cadore ed era [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato