Contenuto sponsorizzato

In primavera al via i lavori per la nuova area sosta camper di Trento

Sarà a Trento sud in via Fersina. L'importo totale dell'opera è di 760 mila euro 

Pubblicato il - 22 November 2016 - 12:37

TRENTO. Prenderanno il via la prossima primavera i lavori per la realizzazione di un'area sosta camper in via Fersina. L'area dei lavori è situata in località Ghiaie, e più precisamente nella parte nord di via Fersina.

 

“Con questo intervento – ha spiegato l'assessore Italo Gilmozzi – dare una riposta importante in una città turistica come Trento. Il progetto è stato portato avanti anche grazie alla collaborazione con l'associazione camperisti”. L'intervento prevede la realizzazione di un'area di sosta camper composta da 33 piazzole (8 metri x 5), dotate di colonne per allaccio alla rete elettrica. La località Ghiaie si colloca in una posizione strategica in quanto servita sia da una pista ciclo pedonale che da mezzi pubblici con una fermata posta a circa 500 metri in direzione sud lungo via Fersina ed un'altra collocata lungo via Degasperi, a circa 700 metri. Nelle aree camper è consentita la sosta per un massimo di 48 ore tuttavia si è deciso di stabilire deroghe a tale limite temporale portandolo ad ulteriori 24 ore, in occasione di eventi di particolare interesse turistico, e a 360 ore di sosta massima qualora l'area di sosta sia posta nelle immediate vicinanze di strutture sanitarie o ospedaliere.


 

L'ingresso all'area sosta camper sarà consentito sia a veicoli che a pedoni attraverso due ingressi indipendenti. Il primo avverrà tramite una rampa larga 7 metri in modo che sia accessibile sia ai veicoli dei servizi d'emergenza sia ai mezzi di soccorso dei Vigili del Fuoco. Il secondo garantirà un accesso diretto alla pista ciclo-pedonale esistente tramite rampe sbarrierate e con una scala in cemento armato. Si prevede di inserire delle siepi oscuranti altre un metro e mezzo, poste a delimitazione dello spazio tra piazzole attigue al fine di garantire la privacy dei fruitori dell'area sosta camper. L'intera area oggetto dell'intervento sarà adeguatamente illuminata lungo i viali di accesso mentre per la zona interna, dove trovano ubicazione le piazzole, si prevede di utilizzare lampioni di 4 metri lungo il viale pedonale. La viabilità interna sarà organizzata secondo strade a senso unico che avranno larghezza di 5 metri lungo le vie di accesso e di 6 metri per quanto riguarda le strade di collegamento al fine di consentire le manovre di accesso da parte dei conducenti dei camper, ed anche per destinare parte della carreggiata ad un percorso pedonale di collegamento tra piazzole.

 

Affiancata alla zona sosta camper si prevede la realizzazione di una zona camper service per carico acqua potabile e scarico liquami, delimitata da siepi di mascheramento. La stessa sarà munita di due colonnine per il rifornimento d'acqua, la prima posizionata nelle immediate vicinanze del pozzetto di scarico camper destinata alla pulizia, la seconda poco distante e destinata all'approvvigionamento di acqua. Nelle immediate vicinanze dell'ingresso troveranno collocazione sia una zona destinata alla raccolta dei rifiuti che un parcheggio per quattro posti.

 

Per garantire il corretto smaltimento delle acque meteoriche sarà realizzata una nuova rete di acque bianche che convoglierà in un sistema composto da una vasca di prima pioggia – disoleatore - trincea drenante, posta ai margini dell'opera.

Per garantire la sicurezza dei fruitori dell'area si prevede di regolamentare l'accesso alla zona sosta e a quella di carico e scarico tramite cancelli a doppio battente, di recintare l'intero perimetro con recinzione in rete metallica e di munire l'intera struttura di un idoneo impianto di videosorveglianza composto da quattro telecamere.

 

All'interno dell'area di sosta camper è prevista la realizzazione di un edificio prefabbricato in cui troveranno ubicazione i servizi igienici. Nello stabile saranno collocati oltre al locale deposito, due bagni completi di docce e lavandini e un servizio - completamente sbarrierato - completo di doccia. Tale struttura sarà collegata alle piazzole tramite un viale alberato. La progettazione ha analizzato la sistemazione a verde del lotto per garantire privacy e zone d'ombra, disponendo la piantumazione di 57 piante ad alto fusto tra cui magnolie, aceri, faggi e platani. Il progetto prevede inoltre di destinare la zona est del lotto a parco con 14 piante di varia essenza.

 

La sosta costerà giornalmente, almeno "10 euro". I tempi per la realizzazione dell'opera – che costerà 760mila euro - sono quantificabili in 180 giorni naturali e consecutivi con inizio nella tarda primavera dell'anno prossimo per terminare presumibilmente a fine 2017.

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 luglio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
23 luglio - 19:41
Trovati 54 positivi, nessun decesso nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 5 guarigioni. Ci sono 3 pazienti in ospedale, nessuno in terapia [...]
Politica
23 luglio - 19:57
Il capogruppo di Fratelli d'Italia in un post di Facebook spiega: "Non ho avuto dubbi e mi sono vaccinato. Ma credo che la decisione sia personale, [...]
Cronaca
23 luglio - 19:35
La Certificazione verde COVID-19 è richiesta in Italia per partecipare alle feste per cerimonie civili e religiose, accedere a residenze sanitarie [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato