Contenuto sponsorizzato

Piazza Duomo si trasforma in un carillon; "Realizzata una sintesi artistica fra personalità e stili diversi"

Per una settimana sulla facciata del Duomo verrà proiettata la storia dell'emblematica piazza di Trento; il progetto, organizzato dal Centro Culturale Santa Chiara con il sostegno del Comune, è stato inserito nel programma del Trento Film Festival

Di Rebecca Franzin - 27 agosto 2020 - 19:40

TRENTO. Piazza Duomo trasformata in un gigantesco carillon è questo il progetto prodotto dal Centro Culturale Santa Chiara in collaborazione con il Comune di Trento e sei artisti locali. "L'esito di questo progetto è stato interessante, abbiamo realizzato una sintesi fra personalità e metodi espressivi diversi - ci racconta Carlo Casillo, responsabile dell'arrangiamento e degli effetti sonori - la difficoltà è stata creare un'opera semplice e fruibile da un pubblico variegato, senza renderlo troppo pesante in termini di estetica e contenuti". L'installazione, dal titolo "Come un carillon. Storie e cronache di una città cattedrale", è stata anche inserita nella programmazione del Trento Film Festival

 

Il Duomo racconterà quindi la propria storia da mercoledì 26 agosto a mercoledì 2 settembrealle 21.30 e alle 22.30. Alla realizzazione del progetto, coordinato da Cristina Petrantonio, hanno partecipato sei diversi artisti trentini: Andrea Castelli per la voce, Giuseppe Calliari per i testi, Stefano Benedetti per il video, luci a opera di  Mariano De Tassis e arrangiamenti effetti sonori per mano di Carlo Casillo

 

"E' stata un'operazione velocissima e per questo più difficile, anche se siamo tutti artisti d'esperienza nei nostri rispettivi campi. Abbiamo cominciato a realizzare il progetto a fine luglio, quando il Comune ha avuto la certezza che sarebbe stato possibile utilizzare la Piazza per spettacoli. In un mese abbiamo completato il lavoro", racconta il compositore.

Il risultato della collaborazione, un video di 15 minuti, verrà proiettato sulla facciata del Duomo; percorre a ritroso la storia della Piazza e della Città di Trento e mostra gli eventi di cui le pietre della cattedrale sono state testimoni. Accompagnato da musica e narrazione, il tutto si configura come una grande ballata dedicata al "cuore di pietra" della città, simbolo dello scontro fra politica e religione

 

"Per quanto riguarda le musiche la difficoltà è stato orchestrare i quadri temporali diversi e unirli in maniera uniforme - spiega Casillo- interessante è il quadro musicale del '68, per il quale mi sono fatto inviare dal Museo Storico del Trentino le registrazioni degli slogan urlati dai ragazzi durante le manifestazioni. Insieme alle voci ho voluto unire da una parte dei canti gregoriani e dall'altra Blowin in the Wind, di Bob Dylan". 

 

"Volevo che il muro della cattedrale sembrasse uno spartiacque fra i due mondi che si scontravano: quello della religione, con i canti gregoriani provenienti dall'interno e quello della politica e della protesta, con Blowin in the Wind", aggiunge. 

 

Dalle storiche proteste del '68 guidate dagli studenti di Sociologia si passa alla Grande Guerra per arrivare al periodo dei Lumi; si racconta la processione del Concilio, la costruzione del Duomo per arrivare infine all'abbattimento della Porta Veronensis e alla città romana. 

 

"Avevo carta bianca e mi sono divertito. Sono riuscito ad unire tradizione e modernità, che è sempre il mio obiettivo quando faccio composizione", conclude Casillo. "Credo che siamo rimasti tutti soddisfatti. Quando si fanno collaborare artisti diversi si rischia di trovarsi con troppi galli in un pollaio, ma lo scontro creativo è molto produttivo perché ognuno apporta la sua visione e si vede dal risultato". 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
19 aprile - 19:36
Trovati 13 positivi, nessun decesso nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 38 guarigioni. Sono 1.342 i casi attivi sul territorio provinciale
Ambiente
19 aprile - 18:35
L'incontro tra il plantigrado e l'escursionista, documentato da un video pubblicato da quest'ultimo su Facebook, è avvenuto ieri fra i boschi [...]
Cronaca
19 aprile - 19:27
Le ricerche erano cominciate già ieri ma si erano concluse senza esito. Questa mattina il corpo dell'animale è stato trovato purtroppo senza vita
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato