Contenuto sponsorizzato

Al via il Teatro capovolto con due eventi gratuiti nel segno del corpo musicale città di Trento e di Radiottanta

Il Corpo musicale città di Trento apre la programmazione estiva con un progetto dedicato a Marco Polo. Spazio agli anni ’80 con i Radiottanta

Pubblicato il - 30 giugno 2022 - 11:59

TRENTO. Tutto pronto per il Teatro capovolto-la città in scena, la nuova stagione estiva del Teatro sociale, programmata dal Centro servizi culturali S. Chiara, inserita all’interno del contenitore “Trento aperta 2022Sogna, Pensa, Vive”, promosso dal Comune di Trento.

 

La programmazione prenderà il via nel weekend, venerdì 1 e sabato 2 luglio, dal palco del Teatro Sociale rivolto verso piazza Cesare Battisti, con due appuntamenti musicali, entrambi a ingresso gratuito: un regalo che il Centro S. Chiara ha voluto fare alla cittadinanza, inaugurando così un’estate densa di eventi.

 

Il primo appuntamento in calendario, venerdì 1 luglio (alle ore 21) vedrà protagonista il Corpo musicale città di Trento diretto dal maestro Fabrizio Zanon con il progetto in prima assoluta “Marco Polo”, una sorta di viaggio musicale nelle terre visitate dall'esploratore veneziano.

 

Il racconto è ispirato a “Il Milione” scritto da Rustichello da Pisa ed è strutturato in modo da far sì che sia lo stesso Marco Polo a raccontare, attraverso una sorta di diario, il suo epocale viaggio in Oriente partito nel 1271 e durato più di tre anni, che lo portò, assieme al padre Niccolò e allo zio Matteo, al cospetto dell’imperatore Kublai Khan. Il programma della serata vedrà l’esecuzione di Venezia (Gaetano Fabiani, 1841-1904, arr. Siegfried Rundel) e Marco Polo (Antonio Rossi, 1964). Uno spettacolo in cui la narrazione viene supportata dalla musica e dalle immagini.

 

Il giorno seguente, sabato 2 luglio (ore 21), sarà invece l’occasione per fare un tuffo musicale nelle sonorità degli anni ’80 in compagnia della band dei Radiottanta. Un viaggio sonoro “in the heart of the eighties”, nel cuore degli anni ottanta, da ascoltare, ma soprattutto da ballare, passando attraverso il pop, il rock e la musica elettronica, ripercorrendo tutto quel decennio.

 

Lo spirito è quello di proporre il “the best of” dall’elettro-pop di quegli anni, suonando e riproducendone il mood nella maniera più fedele. Il repertorio dei Radiottanta spazia dalla dance alle canzoni più rock e classiche dell’epoca: cover memorabili dei Tears for Fears, Depeche Mode, the Cure, Simple Minds, Madonna, U2, The Buggles, Talk Talk, Cyndi Lauper solo per citare alcuni autori di riferimento.

 

I Radiottanta sono composti da Cristiano Dalla Pellegrina (batterista, tra gli altri, dei Negrita, Extrema e Antonacci), Valerio Bazzanella e Monica Broseghini (voce), Renato Labalestra (chitarre), Davide Dalpiza (tastiere), Lorenzo Dallapè (basso). Al loro attivo hanno più di 500 concerti in club o piazze, fra cui collaborazioni con Alberto Camerini e Umberto Tozzi, La Febbre degli anni ‘80, Radioincontri, varie edizioni di “notti bianche”, club del triveneto e della riviera romagnola.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 13 agosto 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Montagna
14 agosto - 17:30
Ammonta a quasi mezzo milione il debito ancora da saldare al soccorso alpino: dal 2020 a oggi l’Ulss 1 Dolomiti ha emesso ben 769 fatture per un [...]
Cronaca
14 agosto - 16:35
Era caduta nel crepaccio ieri ed oggi i vigili del fuoco sono intervenuti chiedendo il supporto dell'elicottero Drago 59 del reparto volo di Venezia
Montagna
14 agosto - 14:50
L’orso era stato curato al Casteller a causa di un investimento, a giugno invece era stato reimmesso in natura e ha mantenuto un comportamento [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato