Contenuto sponsorizzato

Aperti i battenti di Expo Riva Schuhu e Gardabags: la sostenibilità come leva competitiva per la filiera calzature e accessori

In occasione della manifestazione, in questi quattro giorni il tema della sostenibilità sarà al centro un business globale, che vede 39 Paesi di espositori rappresentati e salire a quota 104 i Paesi di provenienza dei visitatori. Riva del Garda diventa così nei giorni di manifestazione il luogo ideale dove misurare l’attenzione delle aziende nei confronti della sostenibilità

Foto di Jacopo Salvi
Pubblicato il - 15 giugno 2019 - 19:20

RIVA DEL GARDA. L'opening talk "La sostenibilità di filiera del sistema moda" ha aperto Expo Riva Schuh e Gardabags. L'impegno green di Riva del Garda Fierecongressi ha portato gli organizzatori a dedicare il momento inaugurale della manifestazione alla sostenibilità, ma anche come si declina lungo tutta la filiera, dalla produzione al consumatore finale.
 
In occasione della manifestazione, in questi quattro giorni il tema della sostenibilità sarà al centro un business globale, che vede 39 Paesi di espositori rappresentati e salire a quota 104 i Paesi di provenienza dei visitatori.

Riva del Garda diventa così nei giorni di manifestazione il luogo ideale dove misurare l’attenzione delle aziende nei confronti della sostenibilità, come spiegato dal direttore generale di Riva del Garda Fierecongressi Giovanni Laezza: “Quello di Expo Riva Schuh rappresenta un osservatorio particolare e può rappresentare solo una parte della filiera di produzione, ma guardando al percorso sviluppato in questi ultimi 15 anni la fiera ha senz’altro messo in evidenza una crescente attenzione a questo aspetto da parte delle aziende partecipanti, dal punto di vista della qualità dei materiali, del prodotto e dell’allestimento”.
 
Dal canto suo Gardabags, giovane costola della fiera delle calzature dedicata al mondo della pelletteria, ha visto in tre edizioni aumentare il numero di aziende che affrontano il tema della sostenibilità loro principio cardine, ha osservato Carla Costaresponsabile dell’Area fiere di Riva del Garda Fierecongressi: “La moda è abile nell’intercettare i cambiamenti e Gardabags ne è un chiaro esempio. La quasi totalità dei suoi espositori, infatti, si dimostra attenta al tema e questo diventa ancora più significativo considerato che il 39% di questi arriva da fuori Europa e da Paesi in cui l’argomento ha iniziato a essere affrontato solo da pochissimo tempo”.
 
L'attenzione alla sostenibilità è un valore sempre più percepito dai consumatori. Secondo lo studio “Sustainability matters, but does it sells?” - realizzato da McKinsey&Company in collaborazione con la Camera nazionale della moda italiana (Cnmi) e presentato durante la terza edizione della International Roundtable on Sustainability lo scorso marzo - il 70% dei consumatori è disposto a scegliere un prodotto ecosostenibile al posto di uno a maggiore impatto ambientale, spendendo il 5% o il 10% in più. In virtù di questo potenziale di vendita i negozi multimarca investono e investiranno sempre di più nei prodotti green.
 
“La sostenibilità è oggi un’opportunità concreta di tutela per il pianeta ma anche uno strumento indispensabile per essere competitivi a livello internazionale. – ha rimarcato Laezza – In risposta a questa esigenza del mercato, stiamo lavorando insieme ai nostri stakeholder alla costruzione di un’etica sociale che, durante le prossime edizioni di Expo Riva Schuh e Gardabags, ci porterà a tracciare e gestire consapevolmente la totalità dei rifiuti prodotti durante manifestazione con l’obiettivo di arrivare nel 2020 a riciclarne almeno l’85%”.
 
Lars Doemer, Direttore e co-fondatore di GoBlu, società internazionale di servizi e acceleratore di sostenibilità per aziende del sistema moda, ha illustrato nel suo intervento le leve strategiche per le aziende che scelgono di intraprendere la strada di una produzione più etica e compatibile con l'ambiente. La parola chiave è trasparenza, intesa non solo come volontà di fornire informazioni, ma come processo attivo per far crescere il proprio business attraverso la conoscenza e lo scambio costante di informazioni con la rete di fornitori e partner, a favore di un percorso coerente per una sostenibilità non solo ambientale, quindi, ma anche sociale ed economica.
 
Grazie poi al dialogo con Tiziano Guardini, fashion designer vincitore nel 2017 del premio Franca Sozzani GCC Award for Best Emerging Designer, è stato esplorato anche il punto di vista del design attento all'aspetto etico e sostenibile della moda. Un impegno che impone decisioni  consapevoli e responsabili soprattutto nel delicato rapporto tra fase del design e produzione industriale.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 14 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

15 novembre - 13:55

Diverse le valanghe, due in particolare di grandi dimensioni, che sono piombate sulla carreggiata lungo la strada statale 42, diversi i veicoli sfiorati, mentre due vetture sono state centrata dallo scivolamento della neve dalla rampa dell'arteria

15 novembre - 13:25

Situazione difficile anche in Alto Adige, quasi tutti i passi sono stati chiusi per ragioni di sicurezza. Il grado di pericolosità per quanto riguarda le valanghe è stato portato al livello forte, il quarto su una scala di cinque. Dalle 21 di ieri sera l'autostrada del Brennero in direzione Nord, a partire da San Michele all'Adige, sarà percorribile lungo una sola corsia di marcia

15 novembre - 11:36

L'incidente è avvenuto questa mattina ed ha comportato alcuni problemi al traffico. Sul posto i vigili del fuoco, soccorsi sanitari e io carabinieri 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato