Contenuto sponsorizzato

L'autunno sulla Paganella tra adrenalina e gusto, esplorazione e benessere. Tante le attività in calendario prima della stagione invernale

I bikers più esperti potranno godere dei trail della Fai Zone tutti i weekend fino al 18 ottobre mentre per raggiungere la cima Paganella si potrà salire da Andalo anche nel primo weekend di ottobre. Nelle stesse date aperti anche i rifugi. Tante le possibilità anche per le passeggiate

Pubblicato il - 23 settembre 2020 - 20:17

PAGANELLA. Archiviata l'estate, la Paganella entra nell'autunno e sono diverse le proposte sul tavolo. Fino al 27 settembre si trovano in funzione tutti gli impianti di risalita. La cabinovia panoramica di Molveno resterà aperta addirittura tutti i giorni fino all'11 ottobre e nei weekend fino all'1 novembre. 

 

I bikers più esperti potranno godere dei trail della Fai Zone tutti i weekend fino al 18 ottobre mentre per raggiungere la cima Paganella si potrà salire da Andalo anche nel primo weekend di ottobre. Nelle stesse date aperti anche i rifugi.

 

L'autunno è il tempo ideale per prendersi del tempo e caricarsi, prima dell’inverno, con tutta l’energia del sole e della natura. Tra gli svariati percorsi ecco Itinerario Maso Pegorar + Sarnacli Family Park: una bellissima passeggiata da fare con tutta la famiglia immersi nel fresco dei boschi di Andalo di 4 chilometri.

 

Per concludere in località Plan Dei Sarnacli ad Andalo un nuovo percorso sensoriale e didattico per i bambini desiderosi di avventura. Composto da 13 tappe e lungo circa 500 metri, il Sarnacli Mountain Park occupa 15.000 metri quadrati e ricopre una vasta zona prativa che si dilunga nel bosco.

 

La fruizione è libera e gratuita e permette di vivere in maniera figurata tutti gli ambienti del Parco Naturale Adamello Brenta attraverso attività coinvolgenti e avventurose come scalate, lunghi scivoli, il ponte tibetano e il percorso kneipp. Una passeggiata didattica di facile percorrenza (non adatta ai passeggini) con tratti in salita e discesa, percorribile in un'oretta da tutta la famiglia.

 

Poi c'è il giro del lago di Molveno: 11 chilometri adatti a tutti da percorrere in circa due ore e mezza di camminata. Un’esperienza per ogni stagione, ma che rimane soprattutto affascinante in autunno quando i boschi si tingono di mille colori.

 

Il Parco del respiro. Un’oasi naturale, scrigno di risorse per la salute dell’uomo. Un vero e proprio “Parco Terapeutico per il benessere” unico in Europa grazie agli studi eseguiti in loco da Marco Nieri, bio-ricercatore, e da Marco Mencagli, agronomo.

 

Parco Faunistico di Spormaggiore. Le iniziative per i piccoli ospiti non finiscono qui. In tutti i weekend di ottobre e novembre sarà possibile visitare il Parco faunistico di Spormaggiore, una grande area protetta, facilmente raggiungibile in macchina e visitabile anche dai bambini più piccoli che potranno osservare gli orsi bruni, lupi, linci, volpi, gufi reali e caprioli ai quali è stata riservata quest'ampia area protetta.

 

La Paganella Bike area. Le e-mtb permettono di arrivare in cima ovunque. E se finisce la batteria, nessun problema: i Bike chalet dell’area sono tutti dotati di e-bike charger. L'autunno è dedicato come sempre ai bikers, che avranno la possibilità di divertirsi fino all’ultimo giorno grazie alla prolungata apertura della “Fai Zone” (fino al week end del 18 ottobre) e della “Molveno Zone” che, addirittura, rimarrà aperta fino all’ultimo week end del mese. La Molveno zone è senza ombra di dubbio la Bike Zone più panoramica dell’intera area e adatta anche ai principianti. Le Dolomiti, il lago di Molveno ed i flow trails più facili del comprensorio ne fanno un vero e proprio "must try".

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

31 ottobre - 04:01

Una ricerca dell'Ispi, l'Istituto per gli studi di politica internazionale prova a valutare dati alla mano l'ipotesi dell'isolamento per fasce d'età. Secondo una proiezione, imponendo un lockdown ai soli over 80 la mortalità da Covid verrebbe dimezzata, mentre l'isolamento per gli over 60 diminuirebbe di 10 volte la letalità del virus. Le criticità però non mancano

30 ottobre - 20:13

Ci sono 127 persone nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, 9 pazienti si trovano nel reparto di terapia intensiva e 12 in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 222 positivi a fronte dell'analisi di 2.861 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 7,6%

30 ottobre - 18:15

La misura introdotta per evitare assembramenti: l’1 e il 2 novembre i cimiteri di tutto il Trentino rimarranno chiusi. Fugatti: “L’azienda sanitaria ci segnala un rischio aumento dei contagi sugli anziani, una settimana dopo le feste di Ognissanti”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato