Contenuto sponsorizzato
19/03/2022 - 11:03

IL VIDEO. Aspi, apre la terza corsia Barberino-Firenze Nord

Firenze, 19 mar. (askanews) - Un miliardo di investimenti, 17,5 km di nuovo tracciato, una galleria a tre corsie, che è la più lunga d'Europa, sono gli straordinari numeri del nuovo tratto della A1 tra Barberino del Mugello e Firenze Nord. L'infrastruttura fa parte dell'importante piano d'investimenti di Autostrade per l'Italia e contribuirà a snellire i flussi sul principale snodo di collegamento tra il Nord e il Centro-Sud, con un risparmio del 30% dei tempi di percorrenza, in uno degli snodi più trafficati del Paese.Roberto Tomasi, amministratore delegato di Aspi: "E' innanzitutto un'opera di eccellenza ingegneristica, che dà lustro alle nostre capacità di realizzare opere complesse, come quelle che abbiamo in cantiere. Abbiamo oltre 6. miliardi di progetti esecutivi pronti per essere cantierizzati. Quest'anno presenteremo altri 2,6 miliardi, per un totale di 8,6 miliardi. Ma per fare questo abbiamo bisogno di competenze tecniche, ingegneristiche, di industria. Non basta la finanza, ma ci vogliono competenze e conoscenze per fare opere così complesse".I lavori per la realizzazione del nuovo tracciato sono stati eseguiti dalle squadre di Pavimental, società di costruzione del Gruppo Autostrade.Luca Fontana, direttore Ingegneria e Realizzazione Aspi: "Ha sistemi di rilevazione incendio con fibrolaser, ha un sistema di spegnimento incendio che è un misto di acqua e schiumogeno di ultima generazione. E' una galleria dotata delle tecnologie di ultima generazione più importanti dal punto di vista della sicurezza dell'utenza".Durante la presentazione dell'opera è intervenuto in collegamento il ministro delle Infrastrutture Enrico Giovannini. Al taglio del nastro, tra gli altri, il sindaco di Firenze, Dario Nardella, il presidente dell'Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, i sindaci dei Comuni della zona e il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani.Eugenio Giani, presidente della Toscana: "Sicuramente l'Italia si avvicina, nel tratto più delicato, quello appenninico. Questa è un'infrastruttura che segna il 18 marzo 2022 come un momento storico, ce ne ricorderemo ogni volta che passeremo da quella che è la galleria più moderna d'Europa".

Contenuto sponsorizzato
Cronaca
Archivio video
Ultima edizione
Edizione del 16 maggio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
17 maggio - 12:13
Alcune strutture del capoluogo sono in sofferenza dal punto di vista degli operatori. L'assessora Elisabetta Bozzarelli: "Da sempre questi sono i [...]
Ambiente
17 maggio - 11:16
In passato questa specie era nota con sicurezza anche sul monte Brione dove però dal 1996 non è stata più osservata, probabilmente a seguito [...]
Cronaca
17 maggio - 10:28
Il sindaco di Mezzolombardo: “C'è l'apprensione di un'intera comunità in questa situazione ogni commento sembra quasi superficiale. Tutti [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato