Contenuto sponsorizzato
03/03/2022 - 17:03

IL VIDEO. "Noi" in tv, Guanciale e Ruffino come la coppia di "This is us"

Roma, 3 mar. (askanews) - "Noi", in onda su Rai 1 dal 6 marzo, è la versione italiana di una serie di grandissimo successo, "This is us". Per riscrivere ed adattare questa storia, che intreccia legami familiari e vicende storiche nel corso di 30 anni, è stato chiamato uno dei nostri migliori sceneggiatori itaiani, Sandro Petraglia, mentre alla regia c'è Luca Ribuoli. Lino Guanciale e Aurora Ruffino interpretano la coppia che dagli '80 affronta la sfida di crescere tre figli, di cui un neonato nero adottato. Con un gioco perfettamente calibrato tra passato e presente, vediamo parallelamente i tre figli ormai adulti, in cerca di una propria identità.Ruffino e Guanciale a proposito del confronto con l'originale, raccontano: "Ho passato settimane di intensa paura e insicurezza in cui mi chiedevo: ma ce la farò? Sai, per me era la mia serie preferita, è la mia serie preferita, quindi.. E poi è un personaggio così bello, uno dei ruoli più belli della serie, e poi questa paura è passata quando ho smesso di pensare alla serie americana e mi sono dedicata al lavoro sulla nostra versione"."In effetti questa modalità di racconto che mischia i livelli temporali, che rende potenzialmente infinito il racconto su qualunque personaggio, ha conquistato anche me. Di geniale, al di là della forza degli attori, che sono estremamente giusti per i personaggi, ha questo This is us: rinnovare dall'interno il genere del family drama con questa idea di scrittura favolosa, che noi conserviamo, al netto poi di tutte le differenze che poi nella sceneggiatura e poi nell'interpretazione nostra abbiamo cercato di costruire".Noi è, allo stesso tempo, il racconto di una famiglia e di un Paese. I legami, le difficoltà, l'amore, i sogni, i segreti sono una costante nella serie, ovviamente lo sfondo storico è molto diverso."Ci sono argomenti come le migrazioni interne, lo sradicamento, la condizione dei lavoratori, che si adombrano nella nostra serie, e che fanno parte della storia dei nostri personaggi, che nell'originale americano non ci sono perché lì c'è un altro retroterra. Ecco, non voglio dire troppo, però si è cercato di fare un bel lavoro".I tre figli, Claudio, Caterina e Daniele, sono interpretati da Dario Aita, Claudia Marsicano e Livio Kone. A proposito del legame con il proprio personaggio, gli attori dicono: "Devo dire che nel percorso di Claudio, quello che mi ha colpito maggiormente è come questa ansia, queste domande esistenziali che continua a porsi, trovino una risposta nell'amore"."Per me quello che mi ha risuonato di più di Cate è il suo rapporto con la fiducia e con il fidarsi dell'altro e il chiedere aiuto. Se il cuore si rompe, si riaggiusta, è fatto apposta per rompersi, quindi per quanto possa fare male, da Cate ho imparato questo: di non aver paura di fidarmi e di amare"."La conoscenza con suo padre mi ha molto colpito, anche perché ha una storia parallela alla mia, e in qualche modo la sua storia ha spinto anche me alla ricerca di mio padre, nella vita vera".

Contenuto sponsorizzato
Cultura
Archivio video
Ultima edizione
Edizione del 24 maggio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
25 maggio - 13:34
La manutenzione dell'area, i servizi necessari fino alla criticità dei parcheggi. Sono tantissime le incognite per il futuro della Music [...]
Società
24 maggio - 22:25
Il monumento simbolo di Rovereto ha voluto ricordare le vittime in Italia e nel mondo di omo-lesbo-bi-transfobia. La panchina [...]
Politica
25 maggio - 11:21
Con il pretesto di “valorizzare la cultura gastronomica” e “preservare le tradizioni” i cacciatori potranno cedere a titolo gratuito a [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato