Contenuto sponsorizzato
05/03/2022 - 16:03

IL VIDEO. La crescita della Cina ai minimi storici, secondo il premier Li

Pechino, 5 mar. (askanews) - Crescita ai minimi storici per la Cina: il premier Li Keqiang ha rivisto al ribasso le previsioni per il 2022, fissandole al 5,5%, contro il 6% delle stime precedenti. Un tasso che è il più basso dai primi anni '90, agli inizi del grande boom cinese. L'annuncio è giunto durante la riunione del Congresso Nazionale del Popolo, il parlamento cinese il cui compito è essenzialmente di ratificare decisioni già prese dall'esecutivo."Gli obiettivi principali di sviluppo nelle proiezioni per quest'anno sono i seguenti: crescita del pil intorno al 5,5%..."Li non ha nascosto le sfide che attendono il colosso asiatico, alle prese con le conseguenze di una bolla del mercato immobiliare con ricadute a catena e con la pressione della crisi demografica: in Cina nascono così pochi bambini che il governo ha dovuto prevedere aiuti e incentivi alle nascite, un autentico stravolgimento rispetto alla storica politica del figlio unico."Saremo anche molto chiari sui problemi e le sfide davanti a noi. Il contesto estero è sempre più complesso, grave e incerto. Nel perseguire lo sviluppo economico, la Cina è sotto la triplice pressione di una contrazione della domanda, la perturbazione dei canali di approvvigionamento, e il calo delle aspettative e delle previsioni".Li non ha mai nominato apertamente l'invasione russa dell'Ucraina, su cui la Cina cerca di non esprimersi e non ha emesso condanne per non turbare l'alleanza politico-diplomatica con la Russia. Ma ha sottolineato la decisione di voler "potenziare la leadership del partito in tutti gli aspetti militari, rafforzando l'addestramento e la capacità di mobilitazione". Il premier ha anche insistito su due temi oggetto di tensione con l'occidente: Hong Kong e Taiwan. Il partito comunista - ha detto - intende sostenere un governo di patrioti (cioè deciso da Pechino) nell'ex colonia britannica, e si opporrà a qualsiasi ipotesi di "indipendenza di Taiwan" (che de facto è indipendente da decenni, ma che la Cina pretende essere parte del suo territorio), contrastando quelle che ha definito "interferenze straniere" su questo tema.

Contenuto sponsorizzato
Esteri
Archivio video
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
26 febbraio - 05:01
Dai numeri del personale sanitario al privato accreditato che riesce a conquistare sempre maggiore spazio. In Trentino si discute sul futuro della [...]
Cronaca
26 febbraio - 07:25
Alcune pecore, capre, conigli, galline e un pavone sono stati salvati grazie all'intervento dei Vigili del fuoco. Un edificio ora è a rischio [...]
Cronaca
26 febbraio - 07:57
Già nella serata ieri i vigili del fuoco hanno verificato l'area con la fotoelettrica e anche con i droni. La viabilità è stata ripristinata [...]
Contenuto sponsorizzato