Contenuto sponsorizzato

Aggrediscono un ragazzo con il taser, scappano e finiscono fuori strada. Denunciati

Durante la lite avrebbero utilizzato la pistola che 'spara' scariche elettriche. All'arrivo dei carabinieri sono scappati ma hanno fatto un incidente. Dopo le cure mediche la denuncia

Pubblicato il - 03 novembre 2017 - 12:38

BOLZANO. L'accusa è di aver aggredito un giovane con il taser, la pistola che 'spara' scariche elettriche. Di questo dovranno risponderne due giovani, un meranese e un bolzanino, di 23 anni ciascuno. 

 

L'aggressione sarebbe avvenuta davanti ad una discoteca di Ora, alcuni clienti avrebbero chiamato i carabinieri ma al momento del loro arrivo dei due non c'era più alcuna traccia. Gli autori sono però stato rintracciati poco dopo.

 

Con l'automobile, forse nel tentativo di fuggire, hanno fatto un incidente e sono usciti di strada. Oltre al taser, abbandonato sul luogo dell'aggressione, sono stati trovati in possesso di un tirapugni di metallo

 

Dopo le cure mediche sono stati portati alla stazione dei carabinieri dove i militari hanno provveduto al sequestro delle 'armi' e alla denuncia. Sarà cura del magistrato valutare la posizione dei due giovani e decidere con quali eventuali accuse procedere nei loro confronti. 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 settembre - 20:54
L'esecutivo comunale è composto da 4 donne: 2 in quota Partito democratico, una rappresentante per Azione-Unione e Insieme. Il primo cittadino, Franco Ianeselli, ha delineato la Giunta a palazzo Thun chiamata a guidare Trento per i prossimi 5 anni: "Lavoriamo per la città in un'ottica di sostenibilità ecologica, economica, sociale e istituzionale"
29 settembre - 19:46

Sono 25 fino a questo momento le classi messe in quarantena perché sono stati riscontrati alunni positivi, ma 9 di queste hanno già terminato il periodo di isolamento mentre le altre 16 dovrebbero concludere questa misura tra pochi giorni

29 settembre - 20:36

L’assessore all’istruzione parla di “discriminazione ai danni dei nostri cittadini” ma l’unica ad aver discriminato qualcuno è la Provincia di Trento, così come stabilito da un giudice. Se un tribunale, di fronte a un ricorso di un cittadino, applica le leggi la colpa non è sua ma di quella Giunta incapace di scrivere un provvedimento degno di questo nome

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato