Contenuto sponsorizzato

Arrestato un latitante. Era in Val di Fiemme e cercava di sfuggire alla giustizia

Foto archivio
Pubblicato il - 29 novembre 2017 - 08:58

PREDAZZO. Si era rifugiato in Val di Fiemme per sfuggire alla Magistratura ma è stato individuato e arrestato. L'operazione è stata condotta dai  Carabinieri di Predazzo che avevano ricevuto  una serie di  informazioni sulla presenza di un soggetto che destava qualche sospetto tra la popolazione.

 

L'uomo, 34enne genovese, nel giro di breve tempo è stato localizzato e identificato. I successivi accertamenti hanno fatto emergere che il soggetto era stato colpito da un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dalla Procura della Repubblica di Genova che ne dispone la condanna di un anno e 4 mesi di pena di reclusione per reati inerenti lo spaccio di sostanze stupefacenti

 

Dopo le formalità di rito, l’arrestato è stato condotto presso il carcere di Trento.  

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.05 del 26 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 ottobre - 19:32

Ci sono 86 persone nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, 5 pazienti si trovano nel reparto di terapia intensiva e 10 persone sono in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 113 positivi a fronte dell'analisi di 983 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi a 11,5%

26 ottobre - 18:58

I nuovi dati forniti dalla Provincia e dall'Azienda sanitaria dimostrano come l'allerta nelle Rsa rimane alta. Il direttore dell'Apss "Il focolaio maggiore è nella struttura di Malè" e accanto all'emergenza sanitaria c'è anche quella del personale  

26 ottobre - 17:59

Sono stati analizzati 983 tamponi, 113 i test risultati positivi e il rapporto contagi/tamponi sale a 11,5%. A fronte di un leggero aumento rispetto a ieri dei 104 casi in valore assoluto (5,7%), il dato percentuale è praticamente raddoppiato. Sono 10 le persone in più in ospedale per Covid-19

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato