Contenuto sponsorizzato

E' Pietro De Godenz il più ricco. Ecco tutti i redditi dei consiglieri provinciali

Al secondo posto troviamo il consigliere Gianfranco Zanon con un reddito complessivo di 198.928 euro. Al terzo posto invece il consigliere del Patt Luca Giuliani che per lo scorso anno ha dichiarato 192.379 euro. Ecco tutti i dati

Pubblicato il - 29 November 2017 - 11:39

TRENTO. Pietro De Godenz è il Paperone dei consiglieri provinciali. L'esponente dell'Upt, infatti, secondo la pubblicazione dei redditi relativi al 2016, ha un reddito complessivo di 204.457 euro. Al secondo posto, invece, troviamo il consigliere Gianfranco Zanon con un reddito complessivo di 198.928 euro. Al terzo posto invece il consigliere del Patt Luca Giuliani che per lo scorso anno ha dichiarato 192.379 euro. Tra i consiglieri il più 'povero' è Claudio Cia fermo a 107.894 euro.

 

Per quanto riguarda la presidenza del Consiglio provinciale, il presidente Bruno Dorigatti nel 2016 ha dichiarato 173.772 euro. Per quanto riguarda la Giunta provinciale, invece, il presidente Ugo Rossi è risultato il meno ricco dichiarando 154.147 euro. Il più ricco in Giunta è Alessandro Olivi a quota 191.299 euro, seguito da Luca Zeni (185.168 euro) e Mauro Gilmozzi a 175.180.

 

Fonte: Consiglio Provinciale (Qui collegamento)

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
18 giugno - 07:37
In Sarentino è esondato un torrente ed ha travolto un piccolo capannone. Vigili del fuoco in azione in diverse zone a causa di smottamenti e [...]
Montagna
17 giugno - 16:20
Sono iniziati i lavori per far tornare il ghiacciaio del Presena 'sotto le coperte', in un ambiente protetto che riduce la fusione del ghiaccio del [...]
Cronaca
18 giugno - 06:01
La vicenda kafkiana di mamma Luana che per una svista ha perso parte dei contributi per le terapie di riabilitazione del figlio a cui sono stati [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato