Contenuto sponsorizzato

Povo, scuola allagata. I bambini costretti a tornare a casa

Sul posto i vigili del fuoco volontari di Povo, l'assessore Italo Gilmozzi, i tecnici e alcuni dirigenti comunali

Pubblicato il - 12 dicembre 2017 - 10:37

TRENTO. Sono alcune centinaia i bambini che questa mattina sono stati fatti ritornare a casa a causa dell'allagamento di una parte  della scuola primaria Umberto Moggioli di Povo.

 

La neve caduta nella giornata di ieri, con l'aumento delle temperature, si sta sciogliendo e sia dal tetto, dalle finestre e dal terrazzo le infiltrazioni hanno reso impraticabile l'edificio scolastico.

Allagamento alla scuola primaria Umberto Moggioli di Povo

Vista la situazione, in mattinata sono stati chiamati i vigili del fuoco volontari di Povo che stanno intervenendo per mettere in sicurezza il sistema elettrico e l'intero 'edificio.

 

Sul posto sono presenti i tecnici e alcuni dirigenti comunali assieme all'assessore Italo Gilmozzi. "Verranno fatte le giuste manutenzioni e già da domani - spiega l'assessore - contiamo di poter riaprire la scuola"

 

Verso le 9 il dirigente scolastico ha comunicato che la scuola era inagibile, solo i bambini delle classi prime, che sono nella succursale accanto, sono in classe regolarmente tutta la giornata, mensa compresa.  

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 ottobre - 13:50

L'allerta è scattata intorno a mezzogiorno nell'area della val di Ledro. In azione le unità del soccorso alpino e l'elicottero con l'equipe medica. Per il base jumper però non c'è stato nulla da fare

21 ottobre - 10:28

Il fatto piuttosto bizzarro è avvenuto a Boscomantico, a pochi chilometri da Verona. Un gatto curioso è rimasto incastrato in un buco di un arredo da giardino. Necessario l'intervento dei vigili del fuoco per toglierlo dai guai

21 ottobre - 10:05

Continuano a crescere i contagi nel Bellunese. Sono 59 le nuove positività in provincia, di cui 19 legati al focolaio nel triangolo Comelico-Cadore-Ampezzano. Ma il sindaco di Cortina Gianpietro Ghedina appare rassicurato: "I numeri si stanno assestando. Siamo passati da 135 a 132 contagi"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato