Contenuto sponsorizzato

Si barrica all'interno dell'obitorio e poi se la prende con i carabinieri. Arrestato, domani andrà a processo

E' successo nella camera mortuaria dell'ospedale Santa Chiara, un cittadino straniero alterato dovrà rispondere di resistenza a pubblico ufficiale

Pubblicato il - 26 novembre 2017 - 14:04

TRENTO. Entra nella camera mortuaria del Santa Chiara, fa scappare i parenti di un defunto e cerca di rubare un indumento, non si sa se a un vivo o a un morto. L'uomo che ha movimentato il pomeriggio di ieri all'obitorio dell'ospedale cittadino è uno straniero che versava in uno stato di alterazione. 

 

Sono intervenuti subito i carabinieri che sono riusciti a contenere le intemperanza dell'uomo e riportare la situazione alla calma. Condotto in caserma per le generalità e per gli accertamenti su quanto accaduto, il soggetto ha dato però in escandescenza.

 

Secondo quanto riferiscono dall'Arma, inizialmente avrebbe rifiutato di declinare le proprie generalità e successivamente avrebbe opposto resistenza ai militari che solo con l'ausilio di ulteriori rinforzi sarebbero riusciti a interrompere la furia dell’uomo che, nella circostanza, avrebbe causato anche importanti lesioni ad un militare.

 

L’uomo, dopo essere stato identificato e condotto in ospedale per accertamenti, è stato tratto in arresto e ristretto presso il Carcere di Trento, a disposizione della Procura della Repubblica che domani lo porterà a processo per direttissima. Dovrà rispondere del reato di resistenza a pubblico ufficiale.

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 ottobre - 11:55

Il manifestarsi dei sintomi da Covid-19 nella famiglia di Nicola Canestrini ha portato l'avvocato a denunciare una situazione di disorganizzazione dell'Azienda sanitaria. Da giorni, infatti, le richieste di fare un tampone finiscono nel nulla, visto anche che a Rovereto non è possibile effettuarli a pagamento. "Disorganizzazione a marzo comprensibile, ora non più''

23 ottobre - 12:35

Sono numerosi gli utenti che stanno riscontrando problemi a navigare su internet e il blocco totale delle chiamate 

23 ottobre - 11:18

Il rapporto contagi/tamponi si attesta al 10% perché i test eseguiti sono stati oltre 2.800. Dato in linea con quello rilevato ieri nel vicino Trentino dove, però, si contano molti più morti (dalla seconda ondata sono già 18 contro i 3 di Bolzano)

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato