Contenuto sponsorizzato

Accusa un malore mentre guida e taglia tutta la carreggiata opposta, 70enne in ospedale

E' successo all'altezza dello svincolo nord per l'abitato di Taio in Val di Non. Sul posto ambulanza, vigili del fuoco di zona e forze dell'ordine

Pubblicato il - 12 dicembre 2018 - 22:00

TAIO. Incidente automobilistico in Val di Non. E' successo intorno alle 17.30, un uomo di 70 anni alla guida dell'auto è finito fuori strada a causa di un malore.

 

Il 70enne stava guidando verso Taio quando all'altezza dello svincolo nord per fare ingresso nell'abitato ha accusato un malore.

 

A quel punto l'uomo ha perso il controllo del mezzo, ha attraversato la carreggiata per finire la corsa contro il limite della strada.

 

Immediato l'allarme e sul posto si sono portati i soccorsi, ambulanza, vigili del fuoco di Taio e le forze dell'ordine per effettuare i rilievi, ricostruire la dinamica e gestire il traffico.

 

I pompieri e le forze dell'ordine hanno messo in sicurezza l'area, mentre il personale medico ha prestato le cure al ferito.

 

I sanitari hanno stabilizzato il 70enne che è stato trasportato all'ospedale di Cles per accertamenti e approfondimenti.

 

Fortunatamente l'uomo non sembra in pericolo di vita e nella manovra l'auto non ha incontrato sulla traiettoria altri veicoli o pedoni

Potrebbe interessarti
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 marzo 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 marzo - 19:01

Non è solo una questione di prezzo, la filosofia dell'accoglienza è simile a quelle delle strutture extralberghiere, cioè la famigliarità di un agriturismo oppure di un bed and breakfast. Questaè una forma di ospitalità turistica pensata per i centri storici. Una soluzione che crea un 'senso di vicinato', risparmia l'ambiente e valorizza gli edifici già esistenti

20 marzo - 13:55

Era successo a Catania nel 2016. I due cani avevano aggredito il bimbo davanti alla madre ed erano poi stati affidati all'Arcadia Onlus di Rovereto

20 marzo - 17:13

La correlazione evidenziata nello studio pubblicato sul Journal of Alzheimer’s Disease dai ricercatori della National university of Singapore. Bastano 300 grammi, appena due porzioni a settimana, per dimezzare il rischio di sviluppare un disturbo cognitivo minore dopo i 60 anni

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato