Contenuto sponsorizzato

Attentati alla rete ferroviaria, sabotate le linee del Brennero e della Valsugana

La rete della Valsugana è stata colpita all'altezza della galleria di Civezzano mentre la linea del Brennero a Sorni di Lavis. Sul posto Carabinieri, Digos e i vigili del fuoco volontari 

Pubblicato il - 11 maggio 2018 - 08:45

TRENTO. Due attentati hanno colpito le linee ferroviarie del Brennero e della Valsugana. Attorno alle 4 di questa mattina un incendio ha colpito le cabine dei posti di blocco automatici dei treni sulla rete ferroviaria all'altezza di Sorni di Lavis e della galleria di Civezzano

 

L'allarme sulla linea Rfi è stato dato attorno alle 4 ed immediatamente è stato interrotto il traffico ferroviario. Un attentato incendiario ha colpito la centralina del sistema di distanziamento dei convogli. Sul posto si sono portati la polizia ferroviaria, la squadra investigazione della Polizia di Stato e i carabinieri. Ad intervenire, con due partenze, anche i Vigili del fuoco volontari di Lavis.

 

Sulla Valsugana, invece, all'altezza della galleria di Civezzano è stato sabotato un sensore paramassi che ha portato anche in questo caso al blocco del traffico ferroviario. Il traffico passeggeri è ancora congestionato. Sono stati attivati degli autobus sostitutivi.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 settembre - 05:01

Intervista al candidato sindaco per Trento di Onda Civica. La prospettiva è opposta al solito, non ''qual è il problema e cosa farai'' ma ''come sarà la città dopo 5 anni con te sindaco?''. Dal DolmitiPride, all'economia, dalla crescita della popolazione alla sicurezza e all'università otto domande per otto candidati per capire cosa ci aspetta votando l'uno o l'altra

18 settembre - 08:53

Nel corso degli anni hanno sottratto acqua pubblica dalla rete di distribuzione principale, allacciandosi al serbatoio idrico della comunità di Baselga di Pinè, con non pochi disagi per la popolazione, che soprattutto durante i periodi estivi, ha patito la penuria d’acqua, costringendo il Comune a reintegrare le scorte con l’impiego di autobotti, per un complessivo danno erariale stimato in circa 220 mila euro

18 settembre - 08:06

E' successo a Campo Tures nel tardo pomeriggio di ieri. Sul posto si sono portati immediatamente forze dell'ordine, vigili del fuoco e soccorsi sanitari 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato