Contenuto sponsorizzato

Fa la pipì sulla chiesa di Santa Maria Maggiore, Frizzi (Associazione Rinascita Torre Vanga): ''Basta, così non si può andare avanti''

Dura condanna da parte del vice presidente dell'associazione Rinascita Torre Vanga, Paolo Frizzi; "Atteggiamento da stigmatizzare, si facciano rispettare le regole di Polizia urbana"

Di G.Fin - 18 novembre 2018 - 12:40

TRENTO. “Un atteggiamento di maleducazione che non possiamo più sopportare”, queste le parole del vice presidente dell'associazione Rinascita Torre Vanga, Paolo Frizzi, dopo l'ennesima situazione immortalata in alcune foto dove si vede chiaramente una persona che urina addosso alla chiesa di Santa Maria Maggiore (in una parete a lato della basilica).

 

Un atto di maleducazione che già in passato era avvenuto nei confronti di uno dei luoghi di culto più importanti della nostra città. Basta pensare che proprio la chiesa di Santa Maria Maggiore, il 12 dicembre del 1545, fu la meta della prima processione solenne del Concilio di Trento, alla vigilia dell’apertura dei lavori.

 

“Questo atteggiamento – ha spiegato Paolo Frizzi – è assolutamente da stigmatizzare. Qui si tratta di persone maleducate e non credo che sia legato a qualche dispregio per la religione”.

 

Già in passato era arrivata la denuncia di come i luoghi attorno a Santa Maria Maggiore fossero diventati una sorta di orinatoio a cielo aperto. Una situazione sempre condannata sia dai residenti che dall'associazione Rinascita Torre Vanga.

 

“Stiamo parlando – ha spiegato Frizzi – di luoghi a noi molto cari e questo fa ancora più male. E' comunque disdicevole, e da stigmatizzare, quello che avviene anche in altre zone della città. La situazione non è meno peggiore accanto alla chiesa di San Pietro, in alcuni punti si sente un odore insopportabile di urina. Poi basta passare accanto le aiuole dell'ex battistero di Santa Maria per sentirlo”.

 

Comportamenti, viene spiegato, che prima tutti condannavano e che ora, invece, spesso non vengono denunciati. “Ci dovrebbe essere – conclude Paolo Frizzi  - un forte richiamo alla repressione di queste atteggiamenti con una rigida osservazione delle regole di polizia urbana che devono essere fatte rispettare”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 maggio - 12:03

E' successo questa mattina. I due uomini stavano risalendo il canalone con i ramponi quando, probabilmente, sono stati investiti da una scarica di sassi e Zenatti ha perso l'equilibrio

26 maggio - 12:18

Partito dal paese natale di Puos d'Alpago, in provincia di Belluno, Mario Cimarosti ha compiuto in vent'anni oltre 24mila chilometri, esplorando l'Asia lungo la via che fu percorsa da Marco Polo. Tutte le esperienze le ha raccolte in "Ai confini dell'Asia. Avventure e incontri tra zar, sultani e maioliche", libro disponibile in libreria e online, per viaggiare con la mente in questo momento di chiusura dei confini

27 maggio - 12:27

Nel quotidiano aggiornamento sulla situazione Coronavirus in provincia, l'Azienda sanitaria altoatesina non ha registrato nessun nuovo contagio su 738 tamponi effettuati. Ancora 0 il numero dei decessi. Il bilancio, ben differente da Trentino, rimane dunque stabile a 2593 infetti e 291 vittime

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato